Santa Maria Maggiore lavora per la stagione turistica 2020: agevolazioni, promozione e innovazione saranno le parole chiave

In attesa che il Governo centrale e quello regionale forniscano indicazioni precise sul futuro del comparto turistico, il Comune di Santa Maria Maggiore – in collaborazione con l’Unione Montana della Valle Vigezzo – diventa capofila di un progetto che prevede una serie di importanti azioni.

Nonostante l’incertezza del momento, abbiamo voluto dare un segnale molto forte un segnale di concretezza e di visione per il futuro turistico della nostra località e dell’intera valle. Stiamo lavorando per supportare i nostri commercianti e operatori turistici, in vista di una stagione che sarà molto diversa dal solito, e molto complicata. Inoltre, consapevoli che quest’anno la destinazione turistica più gettonata – poiché più facile da vivere in sicurezza – sarà la montagna, abbiamo costruito, in collaborazione con l’Unione Montana della Valle Vigezzo, una campagna promozionale online e offline che avrà come claim “La montagna alla giusta distanza”. L’implicita intenzione è quella di fidelizzare i turisti che negli anni hanno già scelto la nostra località e di avvicinare potenziali nuovi visitatori, convogliando a Santa Maria Maggiore e in Valle Vigezzo nuovi flussi turistici, intercettati nell’ampia platea di italiani che sceglieranno il Bel Paese per la propria vacanza. Highlight di questa campagna sarà la presenza su uno dei due numeri speciali che la rivista di viaggi e turismo DOVE dedicherà quest’estate alla “Destinazione Italia” con un progetto editoriale di alta qualità.

Claudio Cottini, Sindaco di Santa Maria Maggiore

L’ampio articolo che la redazione di DOVE ha deciso di dedicare principalmente al Parco Nazionale della Val Grande, ma anche a Santa Maria Maggiore e alla Valle Vigezzo, sarà affiancato da un’inserzione pubblicitaria, resa possibile grazie al contributo dell’Unione Montana, con immagini fortemente emozionali, che verrà replicata, sempre con un’intera pagina, sull’edizione torinese del Corriere della Sera.
La campagna “La montagna alla giusta distanza” sarà lanciata in contemporanea su web e social, con promozioni mirate grazie alle quali verrà diffuso anche un nuovo video emozionale.

Negli ultimi due mesi Santa Maria Maggiore ha continuato a organizzare eventi sui propri canali web e social. Decine di migliaia sono state le visualizzazioni registrate per le video-letture del festival Sentieri e Pensieri in streaming, così come per gli eventi di musica e parole organizzati in diretta da alcuni angoli del paese e per gli appuntamenti quotidiani di “Positivi alla rassegna stampa”.

Abbiamo voluto mantenere il contatto con i nostri fedeli visitatori, con gli oltre 27.000 follower su Facebook e i quasi 7.000 su Instagram, e abbiamo centrato l’obiettivo di raggiungere anche nuovi utenti. Continueremo nei prossimi giorni con questa strategia, ma in parallelo stiamo lavorando per la costruzione della stagione turistica alle porte: attraverso la riorganizzazione dei nostri eventi e delle loro modalità di fruizione e il lancio dei “SantaBond”, rispetto ai quali attendiamo una risposta forte dai nostri operatori.

Claudio Cottini, Sindaco di Santa Maria Maggiore

Il Comune di Santa Maria Maggiore favorirà anzitutto l’ampliamento dei plateatici: gli esercenti potranno in questo modo compensare la restrizione logistica creata dal necessario distanziamento e nel contempo turisti e cittadini potranno fruire di maggiori spazi all’aperto. La giunta guidata da Cottini sta inoltre valutando la fattibilità di sospendere la tassa di soggiorno per gran parte della stagione estiva e non esclude altri interventi per favorire il più possibile, compatibilmente con i vincoli e la tenuta del bilancio, la ripresa delle attività del borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Santa Maria Maggiore sta inoltre lavorando per (ri)costruire il calendario degli appuntamenti estivi, un programma che possa coinvolgere, seppur in maniera differente, villeggianti e turisti. Rendere più fluida la fruizione, evitare gli assembramenti, preferire piccoli eventi organizzati in più punti del paese, prevedere (anche) dirette in streaming sui social saranno alcuni dei punti che caratterizzeranno la prossima stagione.

Ancora, con i “SantaBond” è stata offerta un’opportunità a tutti gli operatori commerciali e turistici di Santa Maria Maggiore: questo sito web raccoglierà tutte le proposte di bar, ristoranti, negozi e hotel che vorranno aderire. Gli obiettivi sono simili a quelli delle campagne di questo tipo che stanno emergendo in tutto il mondo: gli esercenti potranno da subito disporre di una liquidità per la fornitura – a prezzo scontato – di servizi o prodotti di cui l’acquirente potrà fruire quando tornerà a Santa Maria Maggiore (con il vantaggio di ottenere un valore maggiore di quello pagato, seppur in anticipo).

Infine, il professor Paolo Biancone dell’Università di Torino ha accettato la proposta di includere Santa Maria Maggiore e la Valle Vigezzo – unica area dell’Alto Piemonte – all’interno di uno studio curato dal suo dipartimento universitario per la rivitalizzazione delle aree montane. L’analisi, partita dalle Valli Olimpiche, è volta a identificare le realtà che meglio stanno lavorando per minimizzare i rischi da Covid-19 e adeguare la propria offerta turistica per agevolare l’arrivo di flussi in sicurezza, senza rinunciare ai tradizionali standard di servizio.

Sono certamente preoccupato per i mesi che ci aspettano, ma sono anche consapevole che in questo momento l’immobilità non porterebbe ad alcun beneficio. Sono dunque orgoglioso per come la nostra realtà abbia da subito reagito con positività e con la giusta visione e sono certo che le azioni che stiamo intraprendendo porteranno buoni frutti.

Claudio Cottini, Sindaco di Santa Maria Maggiore