Calendario eventi

Il corso di intaglio su legno alla Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini - ph. Maurizio Besana

Sabato 3 febbraio parte una nuova edizione del corso di intaglio artistico su legno tenuto da Franco Amodei presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore.

Franco Amodei, maestro legnamaro di questo lembo di Piemonte, festeggia quest’anno i suoi 71 anni, di cui 58 dedicati alla lavorazione del legno, prima come falegname sotto padrone e poi come artista. Festeggia questi traguardi rinnovando una tradizione che da anni richiama alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore allievi e appassionati che vogliono apprendere l’arte dell’intaglio su legno.

Si tratta dunque di un’occasione unica, tanto per la qualità dell’insegnamento, quanto per la sede, l’ultima Scuola di Belle Arti attiva rimasta sull’intero arco alpino.

Un appuntamento fisso che si rinnova dal 1989, quando il maestro legnamaro Franco Amodei – ultimo grande testimone di questa meravigliosa passione artistica – iniziò a seguire gli allievi in un entusiasmante percorso di conoscenza e pratica.

I boschi della Valle Vigezzo sono stati nei secoli una risorsa economica fondamentale per il montanaro, che era anche abile artigiano, esperto in ogni settore utile alla vita quotidiana. Fino agli anni ’50, a salvare dalla fame molte famiglie furono, infatti, i mestieri legati alla lavorazione del legno, oggi quasi totalmente scomparsi: dal boscaiolo (mestiere che si praticava da aprile a novembre) al commerciante di legname, dal falegname al maestro legnamaro che contribuì con la sua arte ad impreziosire chiese e dimore signorili con altari, crocifissi e mobili di straordinaria bellezza.

Riparte sabato 3 febbraio il corso di intaglio del legno alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore: un’arte preziosa, vanto della Valle Vigezzo, le cui origini risalgono addirittura al XII secolo: sono antichi i tempi in cui in questa valle cominciò a diffondersi la tradizione della lavorazione del legno, che ha sempre avuto una duplice valenza, pratica e ornamentale.

Il corso alla Scuola di Belle Arti rappresenta dunque un’importante occasione di conoscenza e arricchimento culturale aperta a tutti, che permette di mantenere viva una tradizione di manualità e creatività, ponte tra passato, presente e futuro.

Sabato 3 febbraio 2018 si terrà la prima delle dieci lezioni, in programma ogni sabato dalle 14.00 alle 18.00, fino al 7 aprile 2018. Il costo del corso, materiale compreso, è di € 220.

Le iscrizioni verranno accolte fino al numero massimo consentito dagli spazi disponibili, che saranno valutati dall’organizzazione della Scuola. Chi avesse già frequentato il corso per 5 anni non avrà la possibilità di iscriversi.

Per informazioni e prenotazioni: Comune di Santa Maria Maggiore – 0324/95091-94213 la mattina da lunedì a sabato – e-mail: info@comune.santamariamaggiore.vb.it

Il corso di intaglio su legno alla Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini - ph. Maurizio Besana

Sabato 3 febbraio parte una nuova edizione del corso di intaglio artistico su legno tenuto da Franco Amodei presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore.

Franco Amodei, maestro legnamaro di questo lembo di Piemonte, festeggia quest’anno i suoi 71 anni, di cui 58 dedicati alla lavorazione del legno, prima come falegname sotto padrone e poi come artista. Festeggia questi traguardi rinnovando una tradizione che da anni richiama alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore allievi e appassionati che vogliono apprendere l’arte dell’intaglio su legno.

Si tratta dunque di un’occasione unica, tanto per la qualità dell’insegnamento, quanto per la sede, l’ultima Scuola di Belle Arti attiva rimasta sull’intero arco alpino.

Un appuntamento fisso che si rinnova dal 1989, quando il maestro legnamaro Franco Amodei – ultimo grande testimone di questa meravigliosa passione artistica – iniziò a seguire gli allievi in un entusiasmante percorso di conoscenza e pratica.

I boschi della Valle Vigezzo sono stati nei secoli una risorsa economica fondamentale per il montanaro, che era anche abile artigiano, esperto in ogni settore utile alla vita quotidiana. Fino agli anni ’50, a salvare dalla fame molte famiglie furono, infatti, i mestieri legati alla lavorazione del legno, oggi quasi totalmente scomparsi: dal boscaiolo (mestiere che si praticava da aprile a novembre) al commerciante di legname, dal falegname al maestro legnamaro che contribuì con la sua arte ad impreziosire chiese e dimore signorili con altari, crocifissi e mobili di straordinaria bellezza.

Riparte sabato 3 febbraio il corso di intaglio del legno alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore: un’arte preziosa, vanto della Valle Vigezzo, le cui origini risalgono addirittura al XII secolo: sono antichi i tempi in cui in questa valle cominciò a diffondersi la tradizione della lavorazione del legno, che ha sempre avuto una duplice valenza, pratica e ornamentale.

Il corso alla Scuola di Belle Arti rappresenta dunque un’importante occasione di conoscenza e arricchimento culturale aperta a tutti, che permette di mantenere viva una tradizione di manualità e creatività, ponte tra passato, presente e futuro.

Sabato 3 febbraio 2018 si terrà la prima delle dieci lezioni, in programma ogni sabato dalle 14.00 alle 18.00, fino al 7 aprile 2018. Il costo del corso, materiale compreso, è di € 220.

Le iscrizioni verranno accolte fino al numero massimo consentito dagli spazi disponibili, che saranno valutati dall’organizzazione della Scuola. Chi avesse già frequentato il corso per 5 anni non avrà la possibilità di iscriversi.

Per informazioni e prenotazioni: Comune di Santa Maria Maggiore – 0324/95091-94213 la mattina da lunedì a sabato – e-mail: info@comune.santamariamaggiore.vb.it

Il corso di intaglio su legno alla Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini - ph. Maurizio Besana

Sabato 3 febbraio parte una nuova edizione del corso di intaglio artistico su legno tenuto da Franco Amodei presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore.

Franco Amodei, maestro legnamaro di questo lembo di Piemonte, festeggia quest’anno i suoi 71 anni, di cui 58 dedicati alla lavorazione del legno, prima come falegname sotto padrone e poi come artista. Festeggia questi traguardi rinnovando una tradizione che da anni richiama alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore allievi e appassionati che vogliono apprendere l’arte dell’intaglio su legno.

Si tratta dunque di un’occasione unica, tanto per la qualità dell’insegnamento, quanto per la sede, l’ultima Scuola di Belle Arti attiva rimasta sull’intero arco alpino.

Un appuntamento fisso che si rinnova dal 1989, quando il maestro legnamaro Franco Amodei – ultimo grande testimone di questa meravigliosa passione artistica – iniziò a seguire gli allievi in un entusiasmante percorso di conoscenza e pratica.

I boschi della Valle Vigezzo sono stati nei secoli una risorsa economica fondamentale per il montanaro, che era anche abile artigiano, esperto in ogni settore utile alla vita quotidiana. Fino agli anni ’50, a salvare dalla fame molte famiglie furono, infatti, i mestieri legati alla lavorazione del legno, oggi quasi totalmente scomparsi: dal boscaiolo (mestiere che si praticava da aprile a novembre) al commerciante di legname, dal falegname al maestro legnamaro che contribuì con la sua arte ad impreziosire chiese e dimore signorili con altari, crocifissi e mobili di straordinaria bellezza.

Riparte sabato 3 febbraio il corso di intaglio del legno alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore: un’arte preziosa, vanto della Valle Vigezzo, le cui origini risalgono addirittura al XII secolo: sono antichi i tempi in cui in questa valle cominciò a diffondersi la tradizione della lavorazione del legno, che ha sempre avuto una duplice valenza, pratica e ornamentale.

Il corso alla Scuola di Belle Arti rappresenta dunque un’importante occasione di conoscenza e arricchimento culturale aperta a tutti, che permette di mantenere viva una tradizione di manualità e creatività, ponte tra passato, presente e futuro.

Sabato 3 febbraio 2018 si terrà la prima delle dieci lezioni, in programma ogni sabato dalle 14.00 alle 18.00, fino al 7 aprile 2018. Il costo del corso, materiale compreso, è di € 220.

Le iscrizioni verranno accolte fino al numero massimo consentito dagli spazi disponibili, che saranno valutati dall’organizzazione della Scuola. Chi avesse già frequentato il corso per 5 anni non avrà la possibilità di iscriversi.

Per informazioni e prenotazioni: Comune di Santa Maria Maggiore – 0324/95091-94213 la mattina da lunedì a sabato – e-mail: info@comune.santamariamaggiore.vb.it

Il corso di intaglio su legno alla Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini - ph. Maurizio Besana

Sabato 3 febbraio parte una nuova edizione del corso di intaglio artistico su legno tenuto da Franco Amodei presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore.

Franco Amodei, maestro legnamaro di questo lembo di Piemonte, festeggia quest’anno i suoi 71 anni, di cui 58 dedicati alla lavorazione del legno, prima come falegname sotto padrone e poi come artista. Festeggia questi traguardi rinnovando una tradizione che da anni richiama alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore allievi e appassionati che vogliono apprendere l’arte dell’intaglio su legno.

Si tratta dunque di un’occasione unica, tanto per la qualità dell’insegnamento, quanto per la sede, l’ultima Scuola di Belle Arti attiva rimasta sull’intero arco alpino.

Un appuntamento fisso che si rinnova dal 1989, quando il maestro legnamaro Franco Amodei – ultimo grande testimone di questa meravigliosa passione artistica – iniziò a seguire gli allievi in un entusiasmante percorso di conoscenza e pratica.

I boschi della Valle Vigezzo sono stati nei secoli una risorsa economica fondamentale per il montanaro, che era anche abile artigiano, esperto in ogni settore utile alla vita quotidiana. Fino agli anni ’50, a salvare dalla fame molte famiglie furono, infatti, i mestieri legati alla lavorazione del legno, oggi quasi totalmente scomparsi: dal boscaiolo (mestiere che si praticava da aprile a novembre) al commerciante di legname, dal falegname al maestro legnamaro che contribuì con la sua arte ad impreziosire chiese e dimore signorili con altari, crocifissi e mobili di straordinaria bellezza.

Riparte sabato 3 febbraio il corso di intaglio del legno alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore: un’arte preziosa, vanto della Valle Vigezzo, le cui origini risalgono addirittura al XII secolo: sono antichi i tempi in cui in questa valle cominciò a diffondersi la tradizione della lavorazione del legno, che ha sempre avuto una duplice valenza, pratica e ornamentale.

Il corso alla Scuola di Belle Arti rappresenta dunque un’importante occasione di conoscenza e arricchimento culturale aperta a tutti, che permette di mantenere viva una tradizione di manualità e creatività, ponte tra passato, presente e futuro.

Sabato 3 febbraio 2018 si terrà la prima delle dieci lezioni, in programma ogni sabato dalle 14.00 alle 18.00, fino al 7 aprile 2018. Il costo del corso, materiale compreso, è di € 220.

Le iscrizioni verranno accolte fino al numero massimo consentito dagli spazi disponibili, che saranno valutati dall’organizzazione della Scuola. Chi avesse già frequentato il corso per 5 anni non avrà la possibilità di iscriversi.

Per informazioni e prenotazioni: Comune di Santa Maria Maggiore – 0324/95091-94213 la mattina da lunedì a sabato – e-mail: info@comune.santamariamaggiore.vb.it

Mercoledì 21 marzo, primo giorno di primavera, è la Giornata Nazionale del Profumo, dedicata alla celebrazione di un rito quotidiano che diventa, quasi inconsapevolmente, la nostra prima espressione verso gli altri: quale settimana migliore per inaugurare la Casa del Profumo di Santa Maria Maggiore?

Verrà quindi inaugurato ufficialmente sabato 24 marzo alle ore 10.30 il percorso espositivo multisensoriale della “Casa del Profumo Feminis – Farina”.

Parzialmente aperto dal 2016 e completati ora i lavori di allestimento del primo piano, il museo è pronto a spalancare le proprie porte al grande pubblico: tra multimedialità e percorsi sensoriali, sarà uno dei fiori all’occhiello dell’offerta culturale del Piemonte.

Il programma prevede:

  • Saluto delle autorità
  • Visite guidate (a ingressi scaglionati)
  • Aperitivo in serra con accompagnamento musicale
  • Sorprese floreali.

La Casa del Profumo rimarrà aperta anche nel pomeriggio e nella giornata di domenica dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00v.

Info allo 0324 94213 o alla mail info@comune.santamariamaggiore.vb.it.

Scoprite qui la Casa del Profumo!

La Mostra del capretto tipico vigezzino - Ph. Studio RDS

Santa Maria Maggiore inaugura la propria stagione turistica 2018 con uno degli appuntamenti legati alle tradizioni più autentiche e genuine delle Alpi, dedicato a grandi e piccini.

La Mostra del capretto tipico vigezzino, organizzata da 28 anni dal Consorzio Agricoltori ed Allevatori della Valle Vigezzo, è in programma quest’anno per domenica 25 marzo presso l’area del Centro del Fondo.

L’evento rappresenterà anche un momento fondamentale di incontro tra gli allevatori per valorizzare sempre più un settore importantissimo per l’intera valle piemontese. L’allevamento caprino è infatti da sempre una componente fondamentale dell’economia rurale vigezzina e delle relative produzioni, che hanno avuto nella creazione del marchio e del caseificio di valle i momenti più importanti. Il Consorzio tutela l’eccellenza del prodotto, che si fregia del PAT, il marchio regionale che valorizza i “Prodotti Agroalimentari Tradizionali”, a conferma dell’alta qualità del capretto vigezzino, allevato secondo rigidi dettami e dal sapore decisamente più delicato rispetto alla concorrenza più industriale.

Ecco il programma completo della giornata:

  • ore 9.00 inizio raduno dei capretti tipici vigezzini, allevati nelle aziende agricole della Valle Vigezzo;
  • ore 10.00 apertura zona esposizione dei capretti e delle capre adulte di varie razze allevate in Valle Vigezzo;
  • ore 11.00 degustazione e vendita di prodotti tipici vigezzini;
  • ore 12.00 pranzo in area coperta e riscaldata a cura del Gruppo Alpini Valle Vigezzo;
  • ore 14.30 inizio dimostrazioni e prove di mungitura per i bambini (massimo 12 anni);
  • ore 15.30 premiazione di allevatori e espositori di capretti;
  • ore 16.00 estrazione dei premi della lotteria e chiusura della manifestazione.

Durante tutta la giornata esposizione di campanacci.

Scopri qui il capretto tipico e i prodotti della gastronomia locale.

Scopri qui i ristoranti che nel weekend  propongono menu dedicati alla Mostra del capretto tipico vigezzino.

Il percorso espositivo all'interno della Casa del Profumo Feminis-Farina di Santa Maria Maggiore - ph. Susy Mezzanotte

Dopo l’inaugurazione ufficiale di sabato 24 marzo, la “Casa del Profumo Feminis – Farina” rimarrà aperta anche domenica 25 marzo.

Dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18 sarà possibile quindi visitare il nuovo polo museale di Santa Maria Maggiore, alla scoperta, grazie al nuovo percorso espositivo multisensoriale, della vera storia dell’Acqua di Colonia.

Un’anteprima della visita qui, nelle pagine dedicata alla Casa del Profumo!

Il corso di intaglio su legno alla Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini - ph. Maurizio Besana

Sabato 3 febbraio parte una nuova edizione del corso di intaglio artistico su legno tenuto da Franco Amodei presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore.

Franco Amodei, maestro legnamaro di questo lembo di Piemonte, festeggia quest’anno i suoi 71 anni, di cui 58 dedicati alla lavorazione del legno, prima come falegname sotto padrone e poi come artista. Festeggia questi traguardi rinnovando una tradizione che da anni richiama alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore allievi e appassionati che vogliono apprendere l’arte dell’intaglio su legno.

Si tratta dunque di un’occasione unica, tanto per la qualità dell’insegnamento, quanto per la sede, l’ultima Scuola di Belle Arti attiva rimasta sull’intero arco alpino.

Un appuntamento fisso che si rinnova dal 1989, quando il maestro legnamaro Franco Amodei – ultimo grande testimone di questa meravigliosa passione artistica – iniziò a seguire gli allievi in un entusiasmante percorso di conoscenza e pratica.

I boschi della Valle Vigezzo sono stati nei secoli una risorsa economica fondamentale per il montanaro, che era anche abile artigiano, esperto in ogni settore utile alla vita quotidiana. Fino agli anni ’50, a salvare dalla fame molte famiglie furono, infatti, i mestieri legati alla lavorazione del legno, oggi quasi totalmente scomparsi: dal boscaiolo (mestiere che si praticava da aprile a novembre) al commerciante di legname, dal falegname al maestro legnamaro che contribuì con la sua arte ad impreziosire chiese e dimore signorili con altari, crocifissi e mobili di straordinaria bellezza.

Riparte sabato 3 febbraio il corso di intaglio del legno alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore: un’arte preziosa, vanto della Valle Vigezzo, le cui origini risalgono addirittura al XII secolo: sono antichi i tempi in cui in questa valle cominciò a diffondersi la tradizione della lavorazione del legno, che ha sempre avuto una duplice valenza, pratica e ornamentale.

Il corso alla Scuola di Belle Arti rappresenta dunque un’importante occasione di conoscenza e arricchimento culturale aperta a tutti, che permette di mantenere viva una tradizione di manualità e creatività, ponte tra passato, presente e futuro.

Sabato 3 febbraio 2018 si terrà la prima delle dieci lezioni, in programma ogni sabato dalle 14.00 alle 18.00, fino al 7 aprile 2018. Il costo del corso, materiale compreso, è di € 220.

Le iscrizioni verranno accolte fino al numero massimo consentito dagli spazi disponibili, che saranno valutati dall’organizzazione della Scuola. Chi avesse già frequentato il corso per 5 anni non avrà la possibilità di iscriversi.

Per informazioni e prenotazioni: Comune di Santa Maria Maggiore – 0324/95091-94213 la mattina da lunedì a sabato – e-mail: info@comune.santamariamaggiore.vb.it

Il percorso espositivo all'interno della Casa del Profumo Feminis-Farina di Santa Maria Maggiore - ph. Susy Mezzanotte

Durante la vostra visita a Santa Maria Maggiore per il weekend di Pasqua non perdete l’occasione di visitare il nuovissimo percorso espositivo della Casa del Profumo Feminis-Farina, per un’intrigante esperienza multisensoriale tra presente e passato!

Il polo museale di piazza Risorgimento, dove scoprirete la vera storia dell’Acqua di Colonia e dei suoi inventori vigezzini, sarà aperto sabato 31 marzo, domenica 1 e lunedì 2 aprile dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18.

Un’anteprima della visita qui, nelle pagine dedicata alla Casa del Profumo!

Inaugura sabato 31 marzo alle ore 17.30 presso il Centro Culturale Vecchio Municipio la mostra “Immagine e immagini della Madonna di Re”, realizzato nell’ambito di Passio in collaborazione con il Santuario di Re.

Passio, la rassegna che fino al 9 aprile proporrà 184 eventi religiosi, artistici e culturali in tutta la Diocesi, unisce sotto il segno della fede e dell’arte Novara, Ossola e Valsesia. L’inaugurazione della rassegna era avvenuta il 14 febbraio con l’arrivo della reliquia della Madonna del Sangue di Re a Novara, portata in processione da piazza Duomo alla Basilica di San Gaudenzio, dove è rimasta esposta fino al 23 marzo.

“Immagine e immagini della Madonna di Re” è un excursus unico tra immagini sacre, ex-voto e allestimenti originali per celebrare la Pasqua e l’inizio della primavera.

La mostra sarà aperta, a ingresso libero, fino a domenica 8 aprile tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18.30 e poi, con lo stesso orario, tutti i fine settimana fino a martedì 1 maggio.