Calendario eventi

< 2020 >
ottobre 18 - ottobre 21
  • 18
    18.Ottobre.Domenica

    Fuori di zucca

    10:00 -17:00
    17-10-2020-18-10-2020

    “Fuori di zucca” torna anche nell’autunno 2020: sabato 17 e domenica 18 ottobre la bellezza di un borgo su cui “sventola” la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano farà da cornice a un rimodulato weekend di appuntamenti per celebrare la bontà genuina dell’autunno.

    Chi sceglierà di trascorrere il terzo weekend di ottobre a Santa Maria Maggiore avrà anche l’opportunità di scoprire per la prima volta o riscoprire in una veste totalmente nuova un borgo affascinante, che per l’occasione cambierà look, tra allestimenti scenografici, mostre e vetrine decorate a tema, permettendo a tutti di sentirsi – almeno per qualche ora – un po’ “Fuori di Zucca”.

    Oltre agli eventi a corollario e al classico intaglio delle zucche, saranno le degustazioni a base di zucca ad attirare l’attenzione dei più golosi, quest’anno rigorosamente solo nei ristoranti del centro storico, che proporranno gustosi menu a tema (scoprili qui).

    Di seguito il programma completo:

    Sabato 17 ottobre

    • dalle ore 10 (per tutto il weekend) inediti allestimenti dedicati alla zucca in tutto il centro storico:
      – un’esposizione un po’… Fuori di zucca presso il giardinetto di Villa Gennari (in Piazza Risorgimento) con originali gabbiette decorative per uccellini;
      – la mostra internazionale di Arte Postale Cucurbita nella Serra della Casa del Profumo;
      – mostra fotografica all’aperto
      nel centro storico di Crana e Buttogno Passeggiando tra le frazioni…fotografie in bianco e nero degli anni ’50 di Ermanno Scopinich;
      – Passione arancione, mostra tecnico-scientifica di zucche in piazza Risorgimento, in collaborazione con la Fiera regionale della zucca di Piozzo;
      – La mia Africa, installazione di Carlo Bava, presso l’antico lavatoio di Santa Maria Maggiore
    • dalle ore 15 alle ore 18 in piazza Risorgimento l’imperdibile e apprezzatissimo Mercatino della terra con vendita dei profumati e coloratissimi frutti autunnali, rigorosamente a km0, oltre a vini, birre e altri prodotti tipici del territorio
    • dalle ore 15 alle ore 18 in Largo Alpini (Via Rosmini) percorso ludico-culturale con “I giochi dei nonni” dedicato ai giochi in legno della tradizione realizzati a mano. Quindici postazioni con giochi dinamici, riflessivi o cooperativi e rompicapo
    • alle ore 15.30 in piazza Risorgimento (giardinetto di Villa Gennari) “La vita è un miniromanzo”: lo scrittore, musicista e autore Biagio Bagini dialoga con le… migliori zucche di Santa Maria Maggiore
    • alle ore 16.15 momento musicale con i Murmur Mori e la loro musica medievale nel giardinetto di Villa Gennari
    • dalle ore 19 cena con menù speciali dedicati a Fuori di Zucca presso i ristoranti del borgo (scopri qui i menù).

    Domenica 18 ottobre

    • dalle ore 10 (per tutto il weekend) inediti allestimenti dedicati alla zucca in tutto il centro storico:
      – un’esposizione un po’… Fuori di zucca presso il giardinetto di Villa Gennari (in Piazza Risorgimento) con originali gabbiette decorative per uccellini;
      – la mostra internazionale di Arte Postale Cucurbita nella Serra della Casa del Profumo;
      – mostra fotografica all’aperto
       nel centro storico di Crana e Buttogno Passeggiando tra le frazioni…fotografie in bianco e nero degli anni ’50 di Ermanno Scopinich;
      – Passione arancione, mostra tecnico-scientifica di zucche in piazza Risorgimento, in collaborazione con la Fiera regionale della zucca di Piozzo;
      – La mia Africa, installazione di Carlo Bava, presso l’antico lavatoio di Santa Maria Maggiore
    • alle ore 10 Il lungo, il corto, il pacioccone, escursione per conoscere alcune tipologie di fungo con guida naturalistica e micologo. Costo € 5 a persona. Prenotazione obbligatoria (max 15 persone). Ritrovo davanti alla Pro Loco, in Piazza Risorgimento. Obbligo di mascherina. Info e prenotazioni: 347 9103100.
    • dalle ore 10 alle ore 12 in piazza Risorgimento l’imperdibile e apprezzatissimo Mercatino della terra con vendita dei profumati e coloratissimi frutti autunnali, rigorosamente a km0, oltre a vini, birre e altri prodotti tipici del territorio
    • dalle ore 10 alle ore 12 in Largo Alpini (Via Rosmini) percorso ludico-culturale con “I giochi dei nonni” dedicato ai giochi in legno della tradizione realizzati a mano. Quindici postazioni con giochi dinamici, riflessivi o cooperativi e rompicapo
    • alle ore 11.30 Dixieland con la Otto Street Band in piazza Risorgimento
    • dalle ore 12.30 pranzo a base di zucca presso i ristoranti convenzionati (scoprili qui)
    • dalle ore 15 e fino ad… esaurimento delle zucche in piazza Risorgimento musica e svendita delle zucche e di tutte le verdure dell’orto!
      ph. slide di Susy Mezzanotte

    Covidless Approach & TrustSanta Maria Maggiore è un Comune Covidless – Covidless Approach & Trust


    Per ulteriori informazioni sull’evento e per aggiornamenti tornate su questa pagina oppure seguiteci sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram, dove potrete pubblicare i vostri scatti con gli hashtag ufficiali #fuoridizucca e #soloasanta.

    Santa Maria Maggiore: Giovanni Battista Ciolina. «Una ricerca coscienziosa del vero» - G. B. Ciolina, Ritratto della moglie nel giardino della casa di Toceno, inchiostro seppia su cartolina postale, 1908, , Fondazione Ciolina, Milano - ph. Andrea Pavan

    Mostra "Giovanni Battista Ciolina. «Una ricerca coscienziosa del vero»"

    10:00 -18:30
    18-10-2020

    A Santa Maria Maggiore anche quest’estate l’arte sarà protagonista: il Centro Culturale Vecchio Municipio ospiterà dal 24 luglio al 18 ottobre la mostra Giovanni Battista Ciolina. «Una ricerca coscienziosa del vero», che rende onore all’opera grafica dell’allievo della Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini.

    Santa Maria Maggiore: Giovanni Battista Ciolina. «Una ricerca coscienziosa del vero» - G. B. Ciolina, La Catrelo fa la calza, acquerello su carta, 1900 circa, , Fondazione Ciolina, Milano - ph. Andrea Pavan

    G. B. Ciolina, La Catrelo fa la calza – Fondazione Ciolina, Milano – ph. Andrea Pavan

    La mostra, proposta in occasione del centocinquantesimo della nascita dell’artista, porta all’attenzione del pubblico una ampia selezione di opere grafiche del grande maestro vigezzino Giovanni Battista Ciolina (1870-1955), realizzate nel corso della sua lunga vita, ponendo particolare attenzione al quinquennio di formazione presso la Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” sotto la direzione di Carlo Giuseppe Cavalli e l’alunnato del figlio Enrico. Il nucleo di opere risalenti a questo periodo, particolarmente significative anche per una più precisa messa a fuoco del metodo didattico dei due Cavalli, sono messe a confronto sia con le opere di alcuni dei compagni di Ciolina, Carlo Fornara e Maurizio Borgnis in particolare, sia con i modelli grafici e in gesso che costituivano la dotazione di riferimento della scuola.

    A questo primo gruppo di lavori segue invece una selezione di opere dedicate soprattutto al ritratto, che Ciolina sviluppò prevalentemente in ambito privato, ed al complesso rapporto che in genere i pittori della scuola dei Cavalli ed in particolare Ciolina ebbero con la fotografia quale strumento propedeutico al ritratto pittorico. Presentando inoltre documenti, sia fotografici che grafici a confronto, la mostra fornisce interessanti indizi per ricostruire lo stretto legame umano che intercorreva tra Ciolina, Fornara e Lorenzo Peretti Junior, e contemporanemente il diverso approccio da essi sviluppato nell’ambito del ritratto.

    Fra i maestri della scuola, Ciolina fu inoltre l’unico a dedicarsi sia alla incisione, di cui la mostra offre alcuni esempi, che alla tradizione dell’affresco, di cui l’esposizione propone alcuni esemplari di spolvero che non solo rivelano la maestria dell’artista in questo ambito, ma anche lo stretto rapporto che egli ebbe con i grandi pittori del passato, in particolare appartenenti alla scuola veneziana, quali Tiepolo e Piazzetta.
    Le opere esposte, provenienti da raccolte private e dal fondo museale della Scuola di Belle Arti di Santa Maria Maggiore, sono integrate da una attenta e circostanziata selezione di opere pittoriche con la finalità di illustrare come in particolare per il ritratto – che in Ciolina si fonde al paesaggio – sia strutturalmente legato all’impiego della riproduzione fotografica, direttamente praticata dai maestri vigezzini fin dagli ultimi anni Novanta dell’Ottocento.

    La mostra offre al pubblico oltre ottanta opere, a cui si aggiungono significativi esempi della dotazione didattica della scuola. Vengono offerte al pubblico nuove acquisizioni ed inediti di grande interesse, fornendo un ulteriore, prezioso tassello alla ricostruzione della storia della pittura vigezzina.

    Mostra e catalogo sono curati da Paolo Volorio e Aldo Banchini. L’organizzazione è a cura del Comune di Santa Maria Maggiore, in collaborazione con la Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” e la Fondazione Ciolina. Il catalogo della mostra è realizzato in sinergia con il Centro Documentazione Alpina “Terre Alte – Oscellana”.

    La mostra allestita nelle sale del Centro Culturale Vecchio Municipio sarà visitabile in totale sicurezza, con la garanzia del rispetto di tutte le norme di sicurezza e sarà aperta secondo i seguenti orari:

    Covidless Approach & Trust25 luglio – 30 agosto, tutti i giorni
    10.00 – 12.00 / 16.30 – 18.30

    5 settembre – 18 ottobre: sabato e domenica
    10.00 – 12.00 / 16.30 – 18.30

    Ingresso € 2,00

    Santa Maria Maggiore è un Comune Covidless – Covidless Approach & Trust

     

  • 19
    19.Ottobre.Lunedi
    Nessun evento
  • 20
    20.Ottobre.Martedì
    Nessun evento
  • 21
    21.Ottobre.Mercoledì
    Nessun evento