Sentieri e Pensieri: Mario Botta

21-08-2019 21:00 - 21-08-2019 22:15

A Santa Maria Maggiore da lunedì 19 a domenica 25 agosto 2019 torna per il settimo anno consecutivo Sentieri e Pensieri, il festival letterario sotto la Direzione Artistica di Bruno Gambarotta.  

Anche quest’estate saranno molti gli autori, artisti e protagonisti del panorama culturale italiano che saliranno sul palco in Piazza Risorgimento o presso il Teatro Comunale e che andranno a comporre un ricchissimo calendario di appuntamenti, tutti a ingresso gratuito. Sostenuta e fortemente voluta dal Comune di Santa Maria Maggiore, la rassegna Sentieri e Pensieri propone incontri con i protagonisti della letteratura, della cultura, dello sport e dello spettacolo, presentazioni di libri e interviste. Per tutta la durata dell’evento sarà inoltre allestito un bookshop in Piazza Risorgimento, gestito dall’Associazione Libriamoci degli editori e dei librai del Verbano Cusio Ossola.

Mercoledì 21 agosto alle ore 21 Sentieri e Pensieri ospita Angeli, arcangeli e demoni del Ticino, le grandi bellezze della Svizzera Italiana raccontate dal celebre architetto Mario Botta, in dialogo con il giornalista Armando Besio, ex responsabile delle pagine culturali de La Repubblica Milano, curatore del Festival Zelbio Cult.

Mario Botta è nato l’1 aprile 1943 a Mendrisio, Svizzera. Dopo un periodo d’apprendistato a Lugano, frequenta il liceo artistico di Milano e prosegue i suoi studi all’Istituto Universitario d’Architettura di Venezia, dove si laurea nel 1969 con i relatori Carlo Scarpa e Giuseppe Mazzariol. Durante il periodo trascorso a Venezia, ha occasione di incontrare e lavorare per Le Corbusier e Louis I. Kahn.
Nel 1970 apre il proprio studio a Lugano e, da allora, svolge parallelamente anche un’intensa attività didattica con conferenze, seminari e corsi presso scuole d’architettura in Europa, in Asia, negli Stati Uniti e in America Latina.
Nel 1976 è chiamato come professore invitato (visiting professor) presso il Politecnico di Losanna e nel 1987
presso la Yale school of Architecture a New Haven, Stati Uniti. Dal 1983 è nominato professore titolare delle Scuole Politecniche Svizzere, dal 1982 al 1987 è stato membro della Commissione Federale Svizzera delle Belle Arti.
Partendo dalla prime realizzazioni di case unifamiliari in Canton Ticino il suo lavoro ha abbracciato molte tipologie edilizie: scuole, banche, edifici amministrativi, biblioteche, musei ed edifici religiosi.
Tra le sue opere si possono ricordare: il MOMA museo d’arte moderna a San Francisco; la cattedrale della resurrezione a Evry; il museo Jean Tinguely a Basilea; la sinagoga Cymbalista e centro dell’eredità ebraica a Tel Aviv; la biblioteca municipale a Dortmund; il centro Dürrenmatt a Neuchâtel; il MART museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto; la torre Kyobo e il museo Leeum a Seoul; gli edifici amministrativi della Tata Consultancy Services a Nuova Delhi e Hyderabad; la chiesa Papa Giovanni XXIII a Seriate; la ristrutturazione del Teatro alla Scala di Milano; la chiesa del Santo Volto, Torino; il centro benessere Tschuggen Berg Oase, Arosa; il museo Bechtler a Charlotte; la sede Campari e residenze a Sesto San Giovanni; la biblioteca dell’Università Tsinghua a Pechino; la riqualificazione urbana dell’area ex Appiani a Treviso; l’hotel Twelve at Hengshan a Shanghai; la cappella Granato nella Zillertal, in Austria; lo Tsinghua University Art Museum a Pechino, il ristorante Fiore di Pietra sul Monte Generoso.
Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali. Membro onorario di molte istituzioni culturali, è stato insignito del dottorato honoris causa in varie università in Argentina, Grecia, Romania, Bulgaria, Brasile e Svizzera.
Nel 1996, nell’ambito della creazione dell’Università della Svizzera italiana, si è impegnato come ideatore dell’Accademia di architettura a Mendrisio. Un ulteriore strumento a favore del dibattito culturale sull’architettura è il Teatro dell’architettura a Mendrisio che ha iniziato la propria attività espositiva a ottobre 2018.

ph. slide foto Nicola Gnesi courtesy Fondazione Henraux

Sentieri e Pensieri 2019 è realizzato dal Comune di Santa Maria Maggiore, con il patrocinio e sostegno della Regione Piemonte, con il prezioso contributo di Fondazione Comunitaria VCO e con la collaborazione della Fondazione Circolo dei lettoriSentieri e Pensieri fa parte di Borgate dal vivo

 

      

           

                         Partner organizzativi                                                      Media partner


                 

 

Scopri altri eventi simili!

  • Sala Mandamentale - Santa Maria Maggiore
    27-12-2019 17:00 - 27-12-2019 18:15

    Venerdì 27 dicembre alle ore 17 in Sala Mandamentale (Piazza Risorgimento) lo scrittore e storico vigezzino Benito Mazzi colloquierà con Renzo S. Crivelli, autore del libro “Il fantasma del palazzo e altri racconti” (ed. Interlinea).

    Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

     

  • L'angolo dello speziale - Casa del Profumo - Santa Maria Maggiore - ph. Susy Mezzanotte
    28-12-2019 15:00 - 28-12-2019 17:00

    Sabato 28 dicembre la guida escursionistica Arianna Bertoni accompagnerà i visitatori lungo la passeggiata da Santa Maria Maggiore a Crana “I presepi di Gio.Paolo Feminis – visita ai presepi di Crana alla ricerca dell’inventore dell’Aqua Mirabilis”, con visita guidata alla Casa del Profumo.

    La partenza è fissatata per le ore 15 dalla Casa del Profumo Feminis-Farina in Piazza Risorgimento.
    Costo €5 a persona.
    Info e prenotazioni al 347/9103100 (Arianna).

     

  • Casa del Profumo - Santa Maria Maggiore - ph. Susy Mezzanotte
    31-12-2019 11:00 - 31-12-2019 12:30

    Martedì 31 dicembre alle ore 11 vi invitiamo a una originale Colazione al Museo, presso la Casa del Profumo Feminis-Farina in Piazza Risorgimento.

    Prima colazione a sorpresa ascoltando “Vi presento...”.
    Costo €12, prenotazione obbligatoria (massimo 20 persone) allo 0324/94565.

    Scopri la Casa del Profumo Feminis-Farina.

     

  • Sala Mandamentale - Santa Maria Maggiore
    04-01-2020 17:00 - 04-01-2020 18:30

    Sabato 4 gennaio alle ore 17 in Sala Mandamentale presentazione del libro “I fiori di Erminia – dipinti di Erminia Ferrari” (ed. La memoria del mondo).

    Musica dal vivo e una piccola esposizione arricchiranno l'evento.
    La presentazione sarà seguita da un rinfresco.
    Ingresso libero sino ad esaurimento posti.