Sentieri e Pensieri: Stefano Ghisolfi

23-08-2018 16:00 - 23-08-2018 22:30

A Santa Maria Maggiore da domenica 19 a sabato 25 agosto 2018 torna per il sesto anno consecutivo Sentieri e Pensieri, il festival letterario sotto la Direzione Artistica di Bruno Gambarotta.  

Anche quest’estate saranno molti gli autori, artisti e protagonisti del panorama culturale italiano che saliranno sul palco in Piazza Risorgimento o presso il Teatro Comunale e che andranno a comporre un ricchissimo calendario di appuntamenti, tutti a ingresso gratuito. Sostenuta e fortemente voluta per il quinto anno consecutivo dal Comune di Santa Maria Maggiore, la rassegna Sentieri e Pensieri propone incontri con i protagonisti della letteratura, della cultura, dello sport e dello spettacolo, presentazioni di libri e interviste. Per tutta la durata dell’evento sarà inoltre allestito un bookshop in Piazza Risorgimento, gestito dall’Associazione Libriamoci degli editori e dei librai del Verbano Cusio Ossola.

Giovedì 23 agosto, per l’evento organizzato dal Club Alpino Italiano – Sezione Valle Vigezzo nell’ambito della stagione culturale 2018 dal filo conduttore “Raccontare la montagna”, ci raggiungerà in Valle Vigezzo il climber torinese Stefano Ghisolfi, uno dei più forti arrampicatori attualmente in attività per raccontarci la “sua” montagna.

L’evento vuole dare spazio anche alle attese dei giovani frequentatori della montagna e nel contempo valorizzare luoghi molto frequentati dagli arrampicatori ma non conosciuti dal grande pubblico: la palestra detta delle “Viette” in prossimità di Malesco. Molto frequentata in tutte le stagioni, specialmente d’inverno per l’ottima esposizione, consente di avvicinarsi alla specialità della arrampicata e di affinarne le tecniche permettendo un costante e progressivo percorso di miglioramento sia tecnico che personale.
Stefano Ghisolfi nel pomeriggio, a partire circa dalle ore 16, si esibirà proprio alle “Viette”, principalmente per rendere partecipi gli arrampicatori presenti non solo dei dettagli tecnici ma anche e soprattutto del più corretto approccio mentale a questa specialità sempre in evoluzione.
Alle ore 21 in piazza Risorgimento a Santa Maria Maggiore Stefano Ghisolfi presenterà immagini e ci farà partecipi del suo percorso personale che ha intitolato: “RACCONTO DI UN CONFRONTO CON SE STESSO, IN PARETE E NELLA VITA”. Attraverso immagini, racconti, video Stefano Ghisolfi racconterà come ha conosciuto il mondo dell’arrampicata e come ha mosso i suoi primi passi, sulla roccia e nelle competizioni, cercando di trasmetterci la sua passione per la scalate.
Ci sono stati momenti importanti nella sua vita di scalatore di Stefano Ghisolfi, riassumibili in 9 eventi (o 9 vie al di sopra del nono grado), che gli hanno consentito di crescere e imparare: scalare queste vie lo ha preparato per affrontare nuove sfide, sempre più difficili.

Stefano Ghisolfi
Nato a Torino nel 1993, dall’età di 6 anni comincia a praticare sport dedicandosi alla mountain bike e all’hockey su ghiaccio. Inizia ad arrampicare all’età di 11 anni e subito entra nel mondo delle competizioni raggiungendo buoni risultati e vincendo, all’età di 12 anni, il campionato italiano giovanile nella categoria promozionale. Nel 2007 comincia a gareggiare nella categoria adulti e comincia a fare esperienza con i big dell’arrampicata italiana. Nello stesso anno viene convocato in nazionale giovanile e partecipa a tutte le gare della Coppa Europa Giovanile, riuscendo a vincere alcune competizioni e guadagnando il podio nella classifica generale e nei Campionati mondiali giovanili 2011 e 2012. Dal 2010 partecipa al circuito di Coppa del Mondo Lead, ma i migliori risultati arrivano nel 2012 con un terzo posto in Cina e nel 2014 con la sua prima vittoria sempre nella tappa cinese della Coppa del Mondo. Nel 2012 Stefano entra nel gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato e inizia a essere seguito dall’allenatore Roberto Bagnoli. Con il passare degli anni aumenta sempre di più la passione per la scalata su roccia, in pochi anni raggiunge il grado 9b lavorato e 8b+ a vista. Nel 2016 Stefano vince in Cina la tappa di Coppa del Mondo IFSC Lead conducendo in modo perentorio qualifiche, semifinali e finale.
Il 2 novembre 2015 compie la prima salita in libera della via Lapsus ad Andonno, concatenamento di 70 movimenti tra le vie Noia ed Anaconda. Ha proposto il grado di 9b, divenendo così la prima via di questa difficoltà in Italia. Il 30 gennaio 2017 compie la quarta salita di First Round, First Minute, aperta da Chris Sharma nel 2011, gradata 9b. Sempre nello stesso anno compie la salita del suo terzo 9b, ripetendo One Slap il 22 novembre, dopo che la via era stata aperta otto giorni prima da Adam Ondra. Con l’apertura di questa via, Massone diventa una delle falesie più dure al mondo, con un 9a, un 9a+/b e ben due 9b. Pochi mesi dopo, il 12 gennaio 2018, sale il suo quarto 9b, La Capella a Siurana, via aperta da Adam Ondra nel 2011.


Sentieri e Pensieri 2018 è realizzato dal Comune di Santa Maria Maggiore, con il patrocinio della Regione Piemonte e con il contributo e la collaborazione de Il Circolo dei lettori di Torino.

           

 

 

Partner organizzativi                                               Mobility Partner


       

 

 

 

Media partner

Scopri altri eventi simili!

  • Centro Culturale Vecchio Municipio - Santa Maria Maggiore
    26-01-2019 10:00 - 26-01-2019 18:00

    Da giovedì 27 dicembre 2018 a domenica 6 gennaio 2019 presso il Centro Culturale Vecchio Municipio sarà visitabile la mostra "Santa Maria e i suoi pittori - ieri e oggi".

    Orari di apertura: dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18.
    Martedì 1 gennaio la mostra sarà aperta solo nel pomeriggio.

    La mostra sarà poi visitabile, con gli stessi orari, nei fine settimana fino a domenica 10 marzo 2019.

    Scopri qui il Centro Culturale Vecchio Municipio.

  • Il corso di intaglio su legno alla Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini - ph. Maurizio Besana
    02-02-2019 14:00 - 02-02-2019 18:00

    Sabato 2 febbraio parte una nuova edizione del corso di intaglio artistico su legno tenuto da Franco Amodei presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore.

    Franco Amodei è uno degli ultimi maestri legnamari di questo lembo di Piemonte: 72 anni, di cui 59 dedicati alla lavorazione del legno, è stato prima falegname sotto padrone e poi artista. Festeggia questi traguardi rinnovando una tradizione che dal 1989 richiama alla Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” di Santa Maria Maggiore allievi e appassionati desiderosi di apprendere l’arte dell’intaglio su legno.
    Un insegnamento appassionato e gratuito, quello di Franco Amodei, che ha da sempre donato la propria competenza e la propria arte alle decine di allievi passati da questa scuola speciale.

    È senza dubbio un’occasione unica, tanto per la qualità dell’insegnamento, quanto per la sede, l’ultima Scuola di Belle Arti in attività dell’intero arco alpino. La Scuola di Belle Arti "Rossetti Valentini" guarda al futuro con rinnovato entusiasmo grazie alla recente formazione del nuovo Cda presieduto da Giacomo Bonzani e alla proficua collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore.
    In Valle Vigezzo il legno ha avuto un ruolo fondamentale, in ogni periodo. Fino agli anni ’50 del secolo scorso, ad esempio, a salvare dalla fame molte famiglie furono i mestieri legati alla lavorazione del legno, oggi quasi totalmente scomparsi: dal boscaiolo (mestiere che si praticava da aprile a novembre) al commerciante di legname, dal falegname al maestro legnamaro. Quest'ultimo contribuì con la sua arte ad impreziosire chiese e dimore signorili con altari, crocifissi e mobili di straordinaria bellezza.
    Il corso di intaglio rappresenta dunque un’importante occasione di conoscenza e arricchimento culturale, e permette di mantenere viva una tradizione di manualità e creatività, ponte tra passato, presente e futuro.

    Sabato 2 febbraio 2019 si terrà la prima delle dieci lezioni, in programma ogni sabato, fino al 13 aprile, dalle 14.00 alle 18.00. Il costo del corso, materiale compreso, è di € 220.

    I posti disponibili sono limitati, in quanto la precedenza è data, per il completamento quinquennale della formazione, agli allievi iscritti ai corsi degli anni precedenti.

    Per informazioni e prenotazioni: Comune di Santa Maria Maggiore – 0324/95091-94213 la mattina da lunedì a sabato – e-mail: info@comune.santamariamaggiore.vb.it
    Le iscrizioni verranno accolte fino al numero massimo consentito dagli spazi disponibili, valutati dall’organizzazione della Scuola.
    Chi avesse già frequentato il corso per 5 anni non avrà la possibilità di iscriversi.