“Santa” confermata “Bandiera Arancione” del TCI

Lunedì 22 gennaio a Palazzo Ducale di Genova la comunicazione delle certificazioni di Bandiera Arancione del Touring Club Italiano per il triennio 2018-2020: a ritirare il riconoscimento il Sindaco del capoluogo vigezzino, Claudio Cottini.

Il marchio “Bandiera Arancione” è di certo uno dei più ambiti a livello nazionale e a distanza di 9 anni dal primo importante riconoscimento, avvenuto appunto nel 2009, il Comune di Santa Maria Maggiore continua ad essere premiato quale località che, oltre al riconosciuto patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, è in grado di offrire un’accoglienza turistica di qualità.

La premiazione è avvenuta alla presenza di oltre 150 sindaci da tutta Italia con il direttore generale del Touring Club Italiano, Lamberto Mancini, il sindaco di Genova Marco Bucci, il governatore della Regione Giovanni Toti e l’assessore al Turismo Gianni Berrino. Oltre alle riconferme, tra cui quella di Santa Maria Maggiore, in Val Vigezzo, saranno 19 le new entry riconosciute “Bandiera Arancione”.

Per noi si tratta senza dubbio di un’importante conferma – afferma il Sindaco Claudio Cottini – che attesta per la quarta volta consecutiva il livello qualitativo della nostra offerta turistica e la capacità del Comune di Santa Maria Maggiore di valorizzare sempre più e sempre meglio il patrimonio artistico e ambientale di questo territorio, con azioni volte tanto alla tutela, quanto alla promozione delle proprie eccellenze.

L’analisi per assegnare il riconoscimento di bandiera arancione viene condotta dal Touring Club attraverso la valutazione di oltre 250 indicatori raggruppati in cinque macroaree (accoglienza, ricettività e servizi complementari, fattori di attrazione turistica, qualità ambientale, struttura e qualità della località).
A livello nazionale, su oltre 2.800 candidature solo l’8% dei borghi ha ricevuto il riconoscimento e per loro c’è stato un miglioramento dell’economia turistica, un incremento dei visitatori, un aumento della capacità ricettiva e persino una crescita dei residenti.
Santa Maria Maggiore è dunque parte dei 28 comuni piemontesi (ancora in crescita rispetto alla scorsa edizione) premiati a Genova: alla cerimonia era presente il Sindaco Claudio Cottini, che ha voluto ritirare personalmente il prestigioso riconoscimento.