fbpx

Ballando il valzer

30-12-2018 21:00 - 30-12-2018 22:30

Domenica 30 dicembre alle ore 21 tutti in Sala Mandamentale per Ballando il valzer, un’occasione per danzare i grandi classici da Strauss a Waldteufel tra Vienna, Milano e Parigi negli anni d’oro della danza elegante con Davide Besana al violino e Roberto Bassa al pianoforte.

Il valzer viennese è divenuto in questi anni, con la trasmissione in Eurovisione del concerto dei Filarmonici di Vienna, una consolidata caratteristica delle giornate di Capodanno. In omaggio a questo tradizionale incontro, il Comune di Santa Maria Maggiore e l’Associazione Culturale Carlo Ravasenga propongono un piacevole” itinerario in tre quarti” in cui verranno eseguite celebri musiche della famiglia Strauss, ma anche di Franz Lehar e dello Strauss di Parigi Emile Waldteufel, autore di valzer anche molto noti e di assoluto pregio musicale.
Partecipando a questo concerto potrete decidere se sedervi ed ascoltare le magnifiche opere eseguite, oppure trovare un “complice” e danzare sulle musiche proposte.

Il valzer tra otto e novecento vive un momento di irripetibile vena creativa che tra Vienna e Parigi vede nascere opere di altissimo valore musicale. Certo ballare questi valzer richiede attenzione e impegno, manca la solida base ritmica delle orchestre attuali, ci sono momenti di slancio altri più trattenuti, ma credo diano ai danzatori una gioia insolita. Poi sarà bello per una sera tornare al suono di alcune vecchi ed eleganti ambienti vigezzini. Non dobbiamo dimenticare che sino al primo Novecento in valle operavano liutai e gli archi erano parte integrante della musica da ballo. Sarà anche un preludio al lavoro di recupero del repertorio di una vecchia orchestra vigezzina che stiamo studiando e recuperando.
Abbiamo fatto un lavoro complesso di comparazione e rielaborazione delle edizioni a stampa del primo novecento rendendole più morbide e più adatte alla danza.

Roberto Bassa & Davide Besana

 

Scopri altri eventi simili!

  • 24-06-2022 21:00 - 26-06-2022 17:00

    Dal 24 al 26 giugno Santa Maria Maggiore ospiterà il Weekend del Folklore, tre ricchissime giornate per celebrare i primi 100 anni del Gruppo Folkloristico della Valle Vigezzo.

    Molti gli originali eventi in programma in questo lungo weeekend dedicato alle tradizioni della valle: l'evento clou sarà la sfilata delle delegazioni di gruppi folkloristici italiane e svizzere con circa 500 rappresentanti che attraverseranno il centro storico di Santa Maria Maggiore, ma da non perdere saranno anche la presentazione della ristampa del libro La vera storia del Gruppo Folkloristico vigezzino di Benito Mazzi, il concerto della Banda Musicale Alpina di Malesco, le ambientazioni degli antichi mestieri della Valle Vigezzo, gli spettacoli itineranti nelle vie del borgo Bandiera Arancione del TCI.
    E in più, un goloso percorso di degustazioni a km0, canti popolari, musica e bandelle e lo speciale annullo filatelico dedicato.


    SCOPRI QUI LA PROPOSTA SPECIALE DI SOGGIORNO A SANTA IN OCCASIONE DEL WEEKEND DEL FOLKLORE


    Ecco il programma completo:

    Venerdì 24 giugno

    • Alle ore 21 presso il Teatro Comunale di Santa Maria Maggiore presentazione della ristampa del libro La vera storia del Gruppo Folkloristico vigezzino di Benito Mazzi (il primo dei molti omaggi pubblici che Santa Maria Maggiore tributerà nei prossimi mesi allo scrittore e giornalista recentemente scomparso).
    • A seguire concerto della Banda Musicale Alpina di Malesco.

    Sabato 25 giugno

    • Alle ore 16 in Piazzale Diaz (piazza della stazione della Ferrovia Vigezzina Centovalli) musica con la Bandella Vigezzo, le fisarmoniche del Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo e una delegazione di spazzacamini. Seguirà la sfilata per le vie del centro storico di Santa Maria Maggiore, tra gli allestimenti che ricreeranno le ambientazioni degli antichi mestieri della Valle Vigezzo.
    • Dalle ore 16 e fino alle ore 22 lungo il percorso - e nella Vecchia Osteria di piazza Risorgimento - degustazioni di prodotti tipici locali: i gustosissimi stinchéet, lo street food alpino per eccellenza di Santa Maria Maggiore (ma anche i "cugini" amiasc, originari di Coimo, frazione di Druogono, e runditt, tipici di Malesco), formaggi e salumi tipici della Valle Vigezzo, la sfiziosa torta di pane e latte e il corroborante cafè dal Pariulin.
    • Il pomeriggio e la serata saranno allietati dalla musica itinerante della Bandella Vigezzo e dalle fisarmoniche del Gruppo Folkloristico oltre che dai canti popolari degli “Amici della Montagna”.

    Domenica 26 giugno

    • Alle ore 9.00 inizio della suggestiva sfilata - da Piazza Mercato a Piazza Risorgimento attraverso via Benefattori - per le delegazioni italiane e svizzere in abiti tradizionali.
    • Alle ore 10.00 la Santa Messa nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maggiore.
    • Alle ore 11.00 spettacoli itineranti dei Gruppi Folkloristici del Raduno Interregionale Nord-Ovest per le vie del centro storico di Santa Maria Maggiore.
    • Dalle ore 15.30 tutti nel meraviglioso Parco di Villa Antonia per la grande festa conclusiva.

    Durante tutta la giornata di domenica, presso la Casa del Profumo Feminis-Farina, potrete acquistare l'inedito annullo filatelico dedicato al centenario del Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo.

    In caso di  maltempo,  la rappresentazione degli Antichi Mestieri prevista per sabato 25 giugno sarà annullata mentre le esibizioni dei gruppi e la festa previsti per domenica 26 giugno si terranno presso il Centro del Fondo di Santa Maria Maggiore. La Santa Messa non subirà  invece variazioni.