Calendario eventi

< 2018 >
Agosto 11
  • 11
    11.Agosto.Sabato
    Via del Mercato in Valle Vigezzo

    Escursione La Via del Mercato

    08:30 -17:30
    11-08-2018

    Il CAI Valle Vigezzo Vigezzo organizza per sabato 11 agosto la terza edizione dell’escursione La Via del Mercato, camminata lenta attraverso la Val Vigezzo, come rievocazione storica dell’antico percorso con partenza da Orcesco e arrivo a Re, con lo scopo di riportare in auge l’antico percorso sul quale transitavano merci, uomini e idee verso la Svizzera e viceversa.

    Si tratta anche di un esempio di mobilità sostenibile: per raggiungere il luogo di partenza siete invitati a servirvi dei treni della Ferrovia Vigezzina-Centovalli. La partenza è fissata per le ore 8.30 dalla stazione di Orcesco.

    Orario del treno consigliato per raggiungere il luogo di partenza:

    • Treno da Domodossola (ore 7.52) per Orcesco (ore 8.28) 40 posti riservati

    Orari dei treni consigliati per il viaggio di rientro:

    • Treno da Re (ore 16.40) per Domodossola (ore 17.36)
    • Treno panoramico (con supplemento di € 1,50 a persona) da Re (ore 17.40) per Domodossola (ore 18.36)
    • Treno da Re (ore 18.40) per Domodossola (ore 19.36)
    • È possibile utilizzare anche un treno speciale (fermate in tutte le stazioni) nella tratta da Re a Orcesco con partenza da Re intorno alle ore 17.
    • Treno da Re (ore 17.22) per Locarno (ore 18.19).

    Tariffa a/r Domodossola-Re € 7,90 a persona; ragazzi da 4 a 12 anni€ 3,95 a persona.
    I biglietti si acquistano alla stazione di Domodossola.

    Clicca qui per scoprire la Ferrovia Vigezzina-Centovalli.

    LE TAPPE: DRUOGNO (9,15 circa), CRANA (10,00 circa), TOCENO (11,00 circa), CRAVEGGIA (12,00 circa), ZORNASCO (13,00 circa), VILLETTE (ore 14,30 circa), RE (15,30 circa).
    PRANZO AL SACCO
    In ogni tappa è prevista una accoglienza con bevande e piccoli prodotti della tradizione vigezzina.

    Per evidenti motivi organizzativi è obbligatoria l’iscrizione (gratuita) da inviare via mail a segreteria@caivigezzo.it  entro e non oltre giovedì 9 agosto 2018.
    ALL’ATTO DELL’ISCRIZIONE SEGNALATE PER CORTESIA SE UTILIZZATE IL TRENO.

    Per ogni ulteriore info: www.caivigezzo.org

    Primavera nella frazione di Buttogno - ph. Maurizio Besana

    Festa di San Lorenzo

    10:00 -23:55
    08-08-2018-12-08-2018

    Da mercoledì 8 a domenica 12 agosto il centro storico di Buttogno sarà coinvolto nella festa patronale di San Lorenzo, con musica, gastronomia, giochi per bimbi, il tradizionale spettacolo pirotecnico e tanto divertimento per tutti.

    Ecco il programma dettagliato della festa:

    • MERCOLEDÌ 8 AGOSTO 
    • GRANDE TOMBOLA VIGEZZINA
    • GIOVEDÌ 9 AGOSTO
    • Ore 10.00 Apertura Festa e apertura iscrizione GARA della RANA
    • Ore 12.30 Pranzo con grigliata e prodotti tipici locali
    • Ore 14.00 Inizio GARA della RANA
    • Ore 16.00 Pomeriggio in allegria
    • Ore 19.00 Cena con prodotti tipici locali
    • Ore 22.00 SPETTACOLO PIROTECNICO e a seguire tributo a EROS RAMAZZOTTI con i “DOVE C’È MUSICA”
    • VENERDÌ 10 AGOSTO
    • Ore 10.00 Riapertura Festa
    • Ore 12,30 Pranzo tutto da scoprire
    • Ore 14.00 Pomeriggio in allegria
    • Ore 19.00 Cena con prodotti tipici locali
    • Ore 21.00 Serata con “GIANNI”
    • SABATO 11 AGOSTO
    • Ore 10.00 Riapertura Festa
    • Ore 12.30 Pranzo con grigliata e prodotti tipici locali
    • Ore 14.00 Pomeriggio in allegria
    • Ore 19.00 Cena con prodotti tipici locali
    • Ore 21.00 Tributo a LAURA PAUSINI con i “SIMILI” e a seguire vi aspetta DJ ANDY
    • Ore 24.00 ARRABBIATISSIMA offerta dal Comitato Pro Asilo
    • DOMENICA 12 AGOSTO
    • Ore 10.00 Riapertura Festa
    • Ore 12.30 Pranzo con prodotti tipici locali
    • Ore 14.00 Pomeriggio in allegria
    • Ore 18.00 Chiusura GARA della RANA
    • Ore 19.00 Cena con prodotti tipici locali
    • Ore 20.30 Premiazione vincitori GARA della RANA
    • Ore 21.00 Serata con “GIANNI” e la sua musica
    • Ore 24.00 Estrazione sottoscrizione a premi

     

    Clicca qui per scoprire Buttogno e le suggestive frazioni di Santa Maria Maggiore.

     

    Casa Mandamentale - ph. Marco Benedetto Cerini

    Mostra "Bellezza o bruttezza? Viaggio nelle immagini e nell'immaginario del territorio"

    10:00 -19:00
    11-08-2018

    Da lunedì 9 luglio e per tutta l’estate al Centro Culturale Vecchio Municipio sarà visitabile la grande mostra estiva del Comune di Santa Maria Maggiore, dall’emblematico titolo “Bellezza o bruttezza? Viaggio nelle immagini e nell’immaginario del territorio”.

    Un progetto espositivo che presenta una serie di peculiarità originali. La base di partenza di ogni riflessione è sempre il territorio: in particolare, la sua storia artistica, l’approfondimento di tematiche e autori che consentano al visitatore la comprensione e conoscenza della Valle dei Pittori. La mostra renderà più attiva e consapevole la riflessione sull’arte grazie ad un allestimento che “obbligherà” il fruitore ad esprimere giudizi davanti alle opere e a giustificarli utilizzando criteri oggettivi o soggettivi.
    La mostra sarà diffusa: le sedi espositive utilizzate saranno infatti la Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini” (dove saranno allestite mostre a rotazione legate al tema principale), il Centro Culturale Vecchio Municipio (che ospiterà la sezione di paesaggistica), il Museo dello Spazzacamino (con un esposizione temporanea di opere dedicate al lavoro dell’uomo), la Casa del Profumo Feminis-Farina (qui, nell’ambito del Weekend da favola l’allestimento temporaneo de “La bella e la Bestia”).


    La mostra è resa possibile grazie al prezioso contributo della Fondazione Comunitaria del VCO.


    Le opere apparterranno a forme d’arte differenti: quadri, fotografie, oggetti d’arte e varie tematiche. Saranno presenti i “magnifici sette” della pittura vigezzina (Cavalli, Fornara, Rastellini, Ciolina, Peretti jr., Magistris, Gennari), ma anche opere contemporanee ed estranee alla cultura figurativa.
    La mostra vuole dimostrare che non esiste il bello assoluto, ma che ogni giudizio estetico è determinato, a livello soggettivo, dalla sensibilità, dal gusto personale, dalla cultura e, a livello oggettivo, da stereotipi culturali – diffusi particolarmente da tv, riviste, social network – che plasmano i gusti, senza una vera consapevolezza.
    Si scoprirà così che La signora Nicolai di Enrico Cavalli, considerata fascinosissima fino ad oggi, può invece essere giudicata brutta dalle giovani generazioni e che il Vaso di fiori appassiti di Antonio Gennari, che aveva prodotto un certo clamore, viene oggi considerata un’opera tradizionale.

    Chiedete a un rospo cosa sia la Bellezza, il Bello, To kalon! Risponderà che è la femmina della sua specie, con due grandi occhi rotondi e sporgenti dalla testolina, un muso largo e piatto, ventre giallo, dorso marrone.(…) il bello è relativo e ciò che è decente in Giappone, è indecente a Roma e ciò che è di moda a Parigi non lo è a Pechino…” (Encyclopédie Universelle curata da Voltaire).
    Deve essere sempre “bella” nel senso di piacevole, cioè il contrario di “brutta”, l’opera d’arte realizzata dall’artista? Deve basarsi esplicitamente sull’armonia e l’equilibrio fra le parti, sulla perfezione dell’insieme, o può anche accogliere elementi dissonanti e perfino deformi? La santissima trinità platonica è costituita dal Bene, dalla Verità e dalla Bellezza e appartiene ad un ordine ideale che trascende questo mondo; ma la triade infernale che sembra, invece, presiedere i nostri conflitti terreni è formata dal Male, dalla Falsità e dalla Bruttezza. È dovere dell’artista aspirare unicamente a mostrarsi devoto alla prima trinità o il suo compito comporta anche rendersi conto e darci conto della seconda?
    Le tendenze del gusto artistico vigezzino sono, da sempre, molto legate alla pittura figurativa di stampo ottocentesco: lo slancio verso una pittura più “liquida”, più rarefatta, dettata dalle emozioni, dal “sentito” non è ancora avvenuto e molti continuano a ritenere bello ciò che è tradizionale e brutto tutto ciò che viene rappresentato il modo non realistico.
    L’esposizione presente, giocata su più sedi, presenta un gustoso viaggio tra le tematiche affrontate da vari artisti (alcuni vigezzini, altri ossolani, alcuni di nascita lombarda ma impegnati sul nostro territorio o in territori limitrofi, alcuni, ancora, lontanissimi dal nostro ambiente, ma amati dai nostri collezionisti) nel corso del tempo, con tecniche, approcci, gusti e ricerche differenti: compito del visitatore – tecnicamente indicato come “riguardante” – sarà quello di esprimersi, di fronte alle opere che vedrà, secondo la dicotomia – in realtà inesistente, come sarà spiegato dall’apparato teorico che accompagnerà la mostra – bellezza/bruttezza.
    Buon viaggio!

    La mostra è aperta tutti i giorni fino a domenica 2 settembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.30 alle ore 19.00. Dal weekend successivo la mostra sarà visitabile, con gli stessi orari, il sabato e la domenica fino al 21 ottobre.

    Ingresso € 2. Under 12 gratuito; under 18 e over 65 € 1.

    Torneo di tennis Valle Vigezzo

    10:00 -18:00
    11-08-2018-14-08-2018

    Da sabato 11 a martedì 14 agosto torna il Torneo di Tennis Valle Vigezzo, il classico appuntamento sportivo all’insegna della competitività e del fair-play che si svolge presso i campi della pineta di Santa Maria Maggiore, nell’area del Capanno dei Pini.

    La partecipazione è aperta a tutti.

    Per info e iscrizioni —> Riccardo tel. 335 406817.

    L’area della pineta di Santa Maria Maggiore è ricca di impianti sportivi ed è il vero cuore pulsante delle attività “green” della Valle Vigezzo. Scoprite qui tutte le attività sportive che potete praticare a Santa Maria Maggiore durante l’estate.

    Casa Simonis in piazza Risorgimento a Santa Maria Maggiore

    Visite guidate alla Torre di Casa Simonis

    11:00 -18:00
    11-08-2018

    La novità dell’estate 2018 è la possibililtà di effettuare la visita guidata della Torre del XIV secolo della famiglia Simonis, con presentazione a cura dell’architetto Giovanni Simonis.

    L’antica torre di Santa Maria, considerata misteriosa da uno studioso come il sacerdote Arioli e, erroneamente, di segnalazione da altri, svela finalmente la sua funzione originaria. Nella visita guidata vi verrà raccontata la storia affascinante di una costruzione di oltre sette secoli che, insieme al grande recinto murato e a una seconda torre più piccola, rappresenta il monumento più importante della valle Vigezzo.
    All’interno, in 141 tavole grafiche, sono esposti i rilievi di antiche splendide case della valle, dall’alto medioevo ad oggi; si ricostruiscono i criteri con cui fu organizzato il territorio nella forma della dimora specifica del luogo; si individuano le tecniche costruttive; se ne rappresentano alcuni aspetti formali. Uno studio del passato, non limitato all’assemblaggio di documenti scritti, ma esteso all’analisi di modalità e forme dell’organizzazione della vita quotidiana delle persone, che si propone di restituire alle future generazioni la conoscenza della qualità di una tradizione locale a loro sottratta dalla sconsiderata corsa alla globalizzazione dagli anni ’50 del secolo scorso ad oggi.

    La Torre di Casa Simonis è visitabile in due turni, alle ore 11 alle ore 17, per gruppi di massimo 25 persone; ai fini organizzativi è necessario prenotare almeno un giorno prima.

    Info e prenotazioni: 0039 347 0850177 – glaz@quipo.it

    Ingresso adulti € 5, bambini € 3.

     

    Praudina Adventure Park - Santa Maria Maggiore, Valle Vigezzo - ph. Matteo Grossini

    IL BOSCO DI SANTA - Un pomeriggio al Praudina Adventure Park

    13:40 -18:00
    11-08-2018

    Il Praudina Adventure Park organizza un divertente pomeriggio di attività per i più piccoli  presso la pineta di Santa Maria Maggiore.

    L’evento, intitolato “IL BOSCO DI SANTA – Un pomeriggio al Praudina Adventure Park”, aperto a bimbi e ragazzi dalla prima elementare alle seconda media, prevede l’ingresso al parco e un laboratorio ambientale con escursione sul Sentiero delle Bore con la coordinatrice Alice Russian, accompagnatrice naturalistica.
    Costo dell’intero pomeriggio € 20.
    Ritrovo alle ore 13.40 presso il Praudina Adventure Park; conclusione attività ore 18.00, presso il parco.
    I partecipanti dovranno indossare scarpe sportive e portare lo zainetto con acqua e merenda.
    L’evento è a numero chiuso. Priorità per chi si prenota allo +39 334 2201256 o alla mail segreteria@pulsarsd.it.

    “IL BOSCO DI SANTA – Un pomeriggio al Praudina Adventure Park” è organizzato per sabato 21 luglio, sabato 4 agosto e sabato 11 agosto.

    Per info e orari del Praudina Adventure Park cliccate qui.

    Scoprite qui tutte le attività sportive che potete praticare a Santa Maria Maggiore durante l’estate.

    Musica da bere nel Parco di Villa Antonia a Santa Maria Maggiore

    Musica da bere 2018 - Random String Quartet

    17:45 -19:00
    11-08-2018

    Prosegue la sedicesima edizione di Musica da bere, la rassegna musicale estiva che garantisce un’alta qualità delle proposte artistiche sotto la direzione del M° Roberto Bassa. Al termine di alcuni appuntamenti verrà offerto un gustoso aperitivo a “km 0” con la collaborazione di numerosi produttori locali.

    Sabato 11 agosto alle ore 17.45 nello splendido Parco di Villa Antonia si esibiranno i Random String Quartet.

    L’ensemble è formato da Giovanni Bertoglion e Lucia Pulzone ai violini, Tancredi Celeste alla viola e Chiara Manueddu al violoncello.

    L’ingresso è gratuito.

    Gruppo Folcloristico Valle Vigezzo - ph. Maurizio Besana

    Spettacolo Gruppo Folcloristico Valle Vigezzo

    21:00 -22:30
    11-08-2018

    Sabato 11 agosto alle ore 21 in Piazza Risorgimento il Gruppo Folcloristico Valle Vigezzo vi allieterà con un coinvolgente spettacolo di canti e balli della tradizione valligiana.

     

     

    Deep in the Tree - Santa Maria Maggiore, Valle Vigezzo

    Deep in the tree 2018

    23:00 -23:59
    11-08-2018

    La foresta che suona: dopo il grande successo della prima edizione del 2017, torna “Deep in the tree”! Sabato 11 agosto una notte di musica elettronica e percussioni nel cuore della pineta secolare in Val Vigezzo: in accompagnamento birre artigianali, con l’hashtag #DrinkButThink.

    Sarà un evento unico, tanto per le proposte musicali, quanto per la sede assolutamente inedita, una pineta di abeti rossi secolari. La cornice è quella delle Alpi Lepontine, a due passi dal Lago Maggiore e dalla Svizzera. La musica sarà un mix tra l’elettronica techno e tech-house del dj e produttore Luca Pedrazzoli e la ritmica acustica delle percussioni di Davide Merlino, anticipate dal “warm up” deep e tech-house di Piero Biaggi. La data da segnare in calendario è sabato 11 agosto, a partire dalle 23.30. L’ingresso è gratuito. Il luogo esatto? Basterà raggiungere l’area della pineta (nei pressi del maneggio) di Santa Maria Maggiore  e lasciarsi guidare dai suoni.
    Un coinvolgimento reso possibile grazie a ritmi e location speciale: il pubblico vivrà un’esperienza musicale letteralmente immerso in un bosco di conifere, il palco sarà allineato a terra, senza distinzione tra artisti e pubblico. Alberi che sembreranno animarsi a ritmo di musica, grazie alle installazioni luminose pensate ad hoc per questa sala open air inconsueta. E in cielo le mille stelle del cielo di montagna, uniche spettatrici immobili dello show.
    Luca Pedrazzoli, giovane dj/producer italiano classe 1993. Il suo percorso musicale inizia con la sperimentazione nel campo del djing, amante dei dischi in vinile e delle sonorità più underground. Fin da subito nasce in lui il desiderio di produrre musica, di giorno in giorno cresce il suo amore per i synth e le drum machine, tanto da portarlo a studiare pianoforte per poterne sfruttare al meglio le potenzialità. Nel 2017 collabora con varie etichette italiane, in quell’anno Luca rilascia 3 E.P. ed un singolo. A febbraio 2018 esce “Purple Street E.P.” sull’etichetta londinese “Cocunà Records”, “Pond” una delle quattro tracce che lo compongono entra nelle classifiche dei dischi più venduti su Traxsource, posizionandosi 2° nella classifica techno e 17° in quella generale.
    Davide Merlino rappresenta il prestigioso lato acustico di questa serata: laureato in percussioni classiche, vincitore nel 2010 del Concorso Internazionale PercFest, è presente nella sezione “Vibrafono Jazz” nelle classifiche Top Jazz e Jazzit Awards dal 2011. Vanta collaborazioni importanti in ambito classico, jazz, elettronico. Partecipa a numerosi dischi, tra cui “Nest of giants” con i Mu, album prodotto da Birgir Jón “Biggi” Birgisson (già produttore dei Sigur Ros). Sue composizioni vengono trasmesse dalle reti nazionali RAI e suona più volte dal vivo a RadioTre RAI. I ritmi acustici delle sue percussioni inonderanno la pineta vigezzina, in un interessante dialogo artistico con l’elettronica del dj Luca Pedrazzoli.
    Piero Biaggi, classe 1975, attualmente è resident al Jazz Cafè di Milano e al Mama Cafè di Tradate. Dal 2012 al 2015 ha condotto su Radio M2O la rubrica “Mashup in the Box” nel programma Molly Box di Molella. Il suo sarà uno show in grado di anticipare la nottata di “Deep in the tree” con suoni deep-house e tech-house.
    Una serata gratuita che non vuole limitarsi al puro divertimento di una notte di ballo, ma – anche grazie alla sede unica immersa nella natura – si propone quale evento “pensato per giovani pensanti”: è #DrinkButThink l’hashtag della serata, bevi responsabilmente, o meglio “bevi, ma pensa”. Le birre artigianali portate in pineta dall’Associazione LE FAINE saranno la linfa di una nottata responsabile e coinvolgente.

    L’evento è gratuito. In caso di maltempo sarà rinviato a lunedì 13 agosto.

    Foto slide Matteo Moro