fbpx

Mostra “Il genio degli Ossolani nel mondo”

25-05-2024 10:00 - 25-05-2024 18:00

Da sabato 30 marzo a domenica 2 giugno al Centro Culturale Vecchio Municipio è visitabile la mostra – itinerante, ma con allestimento inedito – Il genio degli Ossolani nel mondo, che celebra gli Ossolani illustri che hanno lasciato tracce indelebili in Italia, in Europa e nel mondo.

La mostra nasce dalla pubblicazione del libro dello storico Enrico Rizzi “Il genio degli Ossolani nel mondo”, edizione Grossi, un vero e proprio dizionario biografico composto da 300 pagine in grande formato e oltre 200 illustrazioni.
L’esposizione, itinerante, è stata realizzata da Paolo Zanzi e Fondazione Enrico Monti, con la collaborazione della Fondazione Maria Giussani Bernasconi e di Federico Troletti, curatore dei Musei Civici di Domodossola, e di Paolo Negri della Fondazione Paola Angela Ruminelli, sodalizio che ha ideato e ne sostiene finanziariamente il percorso a tappe.
Il percorso espositivo si ispira ad una celebre frase di uno dei più grandi tra gli Ossolani illustri, Giuseppe ChiovendaL’Ossola, bellissima tra le valli delle Alpi, ha dato guerrieri alla barbarie e dotti alla civiltà, Papi alla Chiesa e all’eresia Fra Dolcino, scoperte alla scienza e alle signore… l’Acqua di Colonia.
Dei 300 grandi personaggi dell’Ossola del passato la mostra ne illustra 80 in particolare.

Sorprenderà scoprire personaggi che, emigrati dall’Ossola, hanno raggiunto posizioni eminenti in Europa nei secoli passati ma sono oggi del tutto dimenticati o, meglio, letteralmente sconosciuti in patria: famiglie di imprenditori partite da piccoli paesi ossolani furono protagoniste di ascese economiche e sociali sorprendenti, nonché di vicende talvolta rocambolesche.
Come i Proli, di Coimo, in Val Vigezzo, fondatori ad Anversa nel ‘700 della principale banca delle Fiandre, armatori della celebre “Compagnia di Ostenda”, che importava il the dalla Cina. Una delle più grandi dinastie mercantili del Settecento in Europa (si legge in una recente monografia a loro dedicata), poi travolti da naufragi di navi e avversità politiche, fino al suicidio del conte Carlo von Proli o alla tragica fine del nipote Pietro Giovanni, capo rivoluzionario fatto ghigliottinare da Robespierre a Parigi nel 1793.

Di condottieri coinvolti nelle rivoluzioni nel mondo, il genio degli Ossolani ne conta altri. Lorenzo Cantadore – famiglia di Toceno arricchitasi nei commerci a Düsseldorf fino a raggiungere la carica di borgomastri – è stato nel 1848 il capo dei moti rivoluzionari della città. Costretto a fuggire negli Stati Uniti, combatté come generale nella guerra di secessione. A Düsseldorf una via e un monumento lo celebrano come “il Garibaldi prussiano”.

Innumerevoli e intriganti i contatti – che dalla mostra emergono – tra famiglie ossolane e la cultura e l’arte del loro tempo. Basti ricordare la famiglia Alesina di Druogno, la più ricca famiglia di imprenditori di Francoforte, scrisse Mozart, nel cui sontuoso palazzo il compositore stesso tenne concerti; palazzo frequentato da Johann Wolfgang von Goethe, che di Karl Franz Alesina era compagno d’infanzia e la famiglia Alesina ricorda nelle pagine del Viaggio in Italia.

Libro e mostra rendono dunque onore a personaggi che, percorrendo le strade d’Europa e del mondo, hanno lasciato tracce indelebili della loro genialità: figure umane talvolta bizzarre, di cui quasi sempre le temperie della storia hanno finito col mettere in ombra la grande statura. Si contribuirà a fare luce su un capitolo fondamentale, mai adeguatamente studiato, della storia della Val d’Ossola, non meno importante delle vicende politiche, tra dominazioni, guerre e catastrofi naturali, che sono il solo aspetto noto e ampiamente approfondito dalla storiografia ossolana.

L’inaugurazione della mostra Il genio degli Ossolani nel mondo è in programma alle ore 17 di sabato 30 marzo.

La mostra sarà poi visitabile con i seguenti orari:

  • dal 31 marzo al 7 aprile tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18
  • dal 25 aprile al 1° maggio tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18
  • il restante periodo sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18.

INGRESSO CON LIBERA CONTRIBUZIONE

Su prenotazione, aperture per le scuole (info e prenotazioni: info@comune.santamariamaggiore.vb.it)

Durante il periodo di apertura della mostra, saranno organizzate visite guidate e altri eventi culturali presto online su questo sito.

 

Scopri altri eventi simili!

  • 29-06-2024 17:00 - 29-06-2024 18:00

    Sabato 29 giugno alle ore 17.00 inaugurazione della mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi, dedicata a due allievi del maestro vigezzino, allestita nei rinnovati spazi della Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini dal 30 giugno al 3 novembre 2024.

    L'inaugurazione è in programma presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, con la presenza del Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo nell'ambito delle iniziative realizzate per il Weekend del Folklore. In caso di maltempo l'evento di inaugurazione si terrà al Cinema Teatro Comunale, in via Melezzo, 4.

    La nuova iniziativa, a cura di Lorella Giudici e Elisabetta Staudacher, intende ripercorrere la formazione e l’attività artistica di Gian Maria Rastellini (1869–1927) e del fratello Gian Battista Rastellini (1860–1926), anch’egli pittore e decoratore, originari di Buttogno. Tra i due, a distinguersi particolarmente nel mondo dell’arte è Gian Maria, mentre Gian Battista si dedica soprattutto al restauro. L’esposizione quindi tratta principalmente di Gian Maria, ma non manca di riservare uno spazio anche alle nature morte e ai ritratti eseguiti dal fratello.

    La mostra è organizzata dalla Fondazione Rossetti Valentini, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore, Fondazione Compagnia San Paolo, Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico, Museo dell’Emigrazione Vigezzina nel Mondo, Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli d’Ossola e Società Subalpina di Imprese Ferroviarie SSIF in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita, con il patrocinio di AICA Italia (Associazione Internazionale Critici d’Arte), della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano, della Fondazione Ciolina, della Collezione Poscio e di Asilo Bianco con il supporto dell’Archivio Rastellini, Big Ciaccio Arte e Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo.

    La mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi fino a domenica 8 settembre sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle ore 16 alle ore 18. Da sabato 14 settembre a domenica 3 novembre apertura solo sabato e domenica.

    Ingresso a contribuzione responsabile.

    Informazioni e dettagli sulla mostra: www.fondazionerossettivalentini.it

     

  • 30-06-2024 10:00 - 30-06-2024 18:00

    Dopo il successo dell’antologica di Enrico Cavalli allestita nei rinnovati spazi della Scuola di Belle Arti di Santa Maria Maggiore nell’estate e autunno 2023, dal 30 giugno al 3 novembre 2024 la Fondazione Rossetti Valentini presenta la mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi, dedicata a due allievi del maestro vigezzino.

    La nuova iniziativa, a cura di Lorella Giudici e Elisabetta Staudacher, intende ripercorrere la formazione e l’attività artistica di Gian Maria Rastellini (1869–1927) e del fratello Gian Battista Rastellini (1860–1926), anch’egli pittore e decoratore, originari di Buttogno. Tra i due, a distinguersi particolarmente nel mondo dell’arte è Gian Maria, mentre Gian Battista si dedica soprattutto al restauro. L’esposizione quindi tratta principalmente di Gian Maria, ma non manca di riservare uno spazio anche alle nature morte e ai ritratti eseguiti dal fratello.

    La mostra è organizzata dalla Fondazione Rossetti Valentini, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore, Fondazione Compagnia San Paolo, Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico, Museo dell’Emigrazione Vigezzina nel Mondo, Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli d’Ossola e Società Subalpina di Imprese Ferroviarie SSIF in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita, con il patrocinio di AICA Italia (Associazione Internazionale Critici d’Arte), della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano, della Fondazione Ciolina, della Collezione Poscio e di Asilo Bianco con il supporto dell’Archivio Rastellini, Big Ciaccio Arte e Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo.

    L'inaugurazione della mostra è in programma sabato 29 giugno alle ore 17.00 presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, con la presenza del Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo nell'ambito delle iniziative realizzate per il Weekend del Folklore.

    In caso di maltempo l'evento di inaugurazioen si terrà al Cinema Teatro Comunale, in via Melezzo, 4.

    La mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi fino a domenica 8 settembre sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle ore 16 alle ore 18. Da sabato 14 settembre a domenica 3 novembre apertura solo sabato e domenica.

    Ingresso a contribuzione responsabile.

    Informazioni e dettagli sulla mostra: www.fondazionerossettivalentini.it

     

  • 05-07-2024 10:00 - 07-07-2024 18:00

    Da venerdì 5 a domenica 7 luglio la Fondazione Rossetti Valentini organizza presso la Scuola di Belle Arti il laboratorio di scrittura creativa “Oltre la montagna”, percorso didattico per adulti a cura di Davide Vanotti.

    Il progetto proposto ha una struttura aperta e lascia ai partecipanti la possibilità di trovare all’interno dello spazio scrittorio una propria ed unica dimensione espressiva.
    A tale scopo il corso è istituito con un approccio letterario al lavoro, al quale si unisce un'ispirazione in cammino lungo i sentieri della Valle dei Pittori.

    Il laboratorio parte da un’esperienza di lettura mattutina per aprirsi quindi ad una linea personale di scrittura.
    I corsisti saranno accompagnati attraverso il territorio dopo avere messo a loro disposizione mappe, dossier, fonti e ambientazioni dai quali trarre ispirazione.
    Durante le due giornate, alternando momenti di confronto sul metodo a spazi liberi di scoperta individuale, ogni partecipante svilupperà un testo narrativo, attraverso il quale tenterà di oggettivare la propria esperienza all’interno del percorso prescelto.
    Il materiale sarà confrontato e riveduto al termine della prima giornata operativa.

    Le lezioni e i laboratori si svolgeranno il sabato e la domenica. Il corso avrà la durata di 14 ore suddivise in cinque momenti formativi.
    All'interno del corso sono previste due uscite esplorative sul territorio.

    Info e dettagli: www.fondazionerossettivalentini.it

    Minimo 8, massimo 15 partecipanti; per frequentare il laboratorio è richiesto un contributo minimo di € 75 a sostegno della Fondazione, che andrà a coprire parzialmente i costi vivi del workshop.
    Iscrizione a segreteria@fondazionerossettivalentini.it,

     

  • Locale costumi e tradizioni vigezzine, Casa del Profumo, Santa Maria Maggiore - ph. Susy Mezzanotte
    06-07-2024 10:00 - 06-07-2024 18:00

    Da sabato 6 luglio a sabato 31 agosto nel Locale costumi e tradizioni vigezzine, al secondo piano della Casa del Profumo Feminis Farina, sarà visitabile la mostra Arti e tradizioni ieri e oggi in Valle Vigezzo a cura di Mariavittoria Gennari.

    La Valle Vigezzo brilla di molte luci: alcune spettacolari, come quelle che emanano dai quadri dei suoi grandi pittori, altre meno appariscenti, ma che hanno comunque lasciato una scia di bellezza, memoria ed eredità per noi che la viviamo oggi.
    Sono quelle "Arti e Tradizioni" che ci rendono fieri della nostra Valle e della sua gente. L'amore per la musica, il ballo il teatro... e il piacere di condividere traspare dai pannelli della mostra esposti nel rinnovato ed elegante “Locale costumi e tradizioni vigezzine”, sede del Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo: un piccolo, semplice "assaggio", una porticina aperta sul vasto mondo della cultura vigezzina.

    La mostra, inaugurata sabato 29 giugno in occasione della terza edizione del Weekend del folklore, sarà aperta ogni weekend dal 6 luglio al 31 agosto, dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16 alle ore 18.

    Scopri il Locale costumi e tradizioni vigezzine

     

  • Mountain Academy - ph. Francesco Lillo
    12-07-2024 10:00 - 14-07-2024 18:00

    Da venerdì 12 a domenica 14 luglio è in arrivo la sesta edizione della Mountain Academy, la tre giorni sulle Alpi per creare un taccuino d’artista, organizzata da Asilo Bianco con la Fondazione Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore.

    Ormai uno degli appuntamenti fissi dell’estate di Santa Maria Maggiore, Mountain Academy. Tre giorni sulle Alpi per creare un taccuino d’artista è un corso non solo teorico ma anche molto pratico, che, a partire dalle suggestioni e ispirazioni montane della Valle Vigezzo, mette alla prova i suoi partecipanti e li invita a sperimentare e scoprire tecniche e approcci diversi.

    Anche quest’anno il corso è coordinato da La Tana dei Lupi Gentili, progetto creato da Giulia Gentilcore e Irene Lupia, due artiste specializzate in grafica d’arte presso le Accademie di Belle Arti di Brera e di Torino.

    Protagonista di Mountain Academy 2024, che si terrà alla Scuola di Belle Arti "Rossetti Valentini", sarà la calcografia.
    Per la partecipazione è richiesto un contributo minimo di € 75 a sostegno della Fondazione Rossetti Valentini, a parziale copertura dei costi vivi di organizzazione della Mountain Academy.

    Per informazioni e iscrizioni: segreteria@asilobianco.itsegreteria@fondazionerossettivalentini.it

    Ulteriori informazioni: www.fondazionerossettivalentini.it

     

  • 27-07-2024 11:00 - 27-07-2024 12:00

    Sabato 27 luglio e sabato 10 agosto visita guidata della mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi, allestita alla Scuola di Belle Arti di Santa Maria Maggiore dal 30 giugno al 3 novembre e dedicata a due allievi del maestro vigezzino.

    Minimo 5, massimo 20 persone; per la partecipazione è richiesto un contributo minimo di 5 euro, a sostegno della Fondazione, a parziale copertura dei costi vivi.
    È richiesta la prenotazione a segreteria@fondazionerossettivalentini.it

    La nuova iniziativa, a cura di Lorella Giudici e Elisabetta Staudacher, intende ripercorrere la formazione e l’attività artistica di Gian Maria Rastellini (1869–1927) e del fratello Gian Battista Rastellini (1860–1926), anch’egli pittore e decoratore, originari di Buttogno. Tra i due, a distinguersi particolarmente nel mondo dell’arte è Gian Maria, mentre Gian Battista si dedica soprattutto al restauro. L’esposizione quindi tratta principalmente di Gian Maria, ma non manca di riservare uno spazio anche alle nature morte e ai ritratti eseguiti dal fratello.

    La mostra è organizzata dalla Fondazione Rossetti Valentini, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore, Fondazione Compagnia San Paolo, Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico, Museo dell’Emigrazione Vigezzina nel Mondo, Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli d’Ossola e Società Subalpina di Imprese Ferroviarie SSIF in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita, con il patrocinio di AICA Italia (Associazione Internazionale Critici d’Arte), della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano, della Fondazione Ciolina, della Collezione Poscio e di Asilo Bianco con il supporto dell’Archivio Rastellini, Big Ciaccio Arte e Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo.

    La mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi fino a domenica 8 settembre sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle ore 16 alle ore 18. Da sabato 14 settembre a domenica 3 novembre apertura solo sabato e domenica.

    Ingresso a contribuzione responsabile.

    Informazioni e dettagli sulla mostra: www.fondazionerossettivalentini.it

     

  • 03-08-2024 09:45 - 04-08-2024 19:00

    Sabato 3 e domenica 4 agosto la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini ospita Scorci insoliti, il nuovo workshop fotografico nei giardini di Santa Maria Maggiore a cura della fotografa americana Jill Mathis.

    La Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini ospita la fotografa americana Jill Mathis per un workshop di due giorni in cui i partecipanti si confronteranno sulle idee e sull'importanza di sviluppare una serie fotografica. Come punto di partenza per questo workshop verranno esplorati gli splendidi giardini privati che non sono aperti al pubblico e che si trovano in tutto il borgo di Santa Maria Maggiore. Jill Matis fornirà suggerimenti e consiglierà strumenti, maturati con la sua esperienza, per aiutare a costruire un corpo di lavoro coeso in cui ogni foto crea un filo con quello successivo. Per trovare ancora più ispirazione e immedesimarsi nel periodo in cui la fotografia è stata resa popolare, le modelle che verranno fotografate saranno in costume d’epoca.

    Jill Mathis ha studiato fotogiornalismo alla University of Texas e ha trascorso quattro anni come assistente del celebre fotografo Ralph Gibson a New York. Il suo lavoro è stato citato in diversi studi universitari ed è incluso in molte collezioni accademiche tra cui Columbia University, Georgetown University, University of Pennsylvania, Vanderbilt University e University of Maryland.
    Jill Mathis tiene workshop fotografici sia negli Stati Uniti che in Italia, espone in Europa e negli Stati Uniti: i suoi lavori sono ospitati in numerose collezioni private e pubbliche.

    Minimo 6, massimo 10 partecipanti. È richiesto un contributo minimo di € 100 a sostegno della Fondazione, a parziale copertura dei costi vivi del workshop fotografico.
    Iscrizione obbligatoria a segreteria@fondazionerossettivalentini.it.

    Info e ulteriori dettagli sul sito www.fondazionerossettivalentini.it.

     

  • 11-08-2024 17:00 - 11-08-2024 18:00

    Domenica 11 agosto nella Serra della Casa del Profumo Feminis-Farina inaugurazione della mostra Giardino di Fiori di Daniela Borri e Laura Orsi.

    Laura Orsi, insegnante di tecnologia, ha frequentato corsi di disegno artistico e di pittura approfondendo in particolare la tecnica dell’acquarello.
    Daniela Borri, insegnante di scienze matematiche, ha da sempre una grande predilezione per la carta, materiale da lei utilizzato per i suoi lavori ad acquarello e di stampa xilografica e a punta secca. Ha seguito corsi di calligrafia, in particolare sul corsivo inglese ed italico.
    Laura e Daniela si sono avvicinate casualmente all’arte del kirigami appassionandosi a questa tecnica con la realizzazione di fiori stilizzati e realistici.
    Hanno tenuto laboratori di kirigami ed esposto all’Orticola 2024 di Milano.

    Per la realizzazione dei nostri lavori iniziamo ad esaminare attentamente il fiore che vogliamo riprodurre; lo scomponiamo nelle varie parti per disegnare su cartoncino le sagome dei petali, dei sepali, delle foglie e degli steli.
    Procediamo scegliendo le carte colorate di diverse grammature a seconda dell’effetto che vogliamo ottenere.
    Utilizzando le dime, ritagliamo e lavoriamo la carta colorata al fine di simulare il più possibile la realtà.
    Assembliamo i componenti con la colla vinilica e ne studiamo la disposizione per realizzare delicati ed eleganti fiori tridimensionali.

    Daniela Borri e Laura Orsi

    La mostra Giardino di Fiori sarà poi visitabile tutti i giorni fino a domenica 25 agosto dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16 alle ore 18.

    Ingresso a contribuzione responsabile.

    Scopri qui la Casa del Profumo "Feminis-Farina".

     

  • 12-08-2024 10:00 - 12-08-2024 18:00

    Da lunedì 12 agosto a domenica 25 agosto nella Serra della Casa del Profumo Feminis-Farina sarà visitabile la mostra Giardino di Fiori di Daniela Borri e Laura Orsi.

    Daniela Borri, insegnante di scienze matematiche, ha da sempre una grande predilezione per la carta, materiale da lei utilizzato per i suoi lavori ad acquarello e di stampa xilografica e a punta secca. Ha seguito corsi di calligrafia, in particolare sul corsivo inglese ed italico.
    Laura e Daniela si sono avvicinate casualmente all’arte del kirigami appassionandosi a questa tecnica con la realizzazione di fiori stilizzati e realistici.
    Hanno tenuto laboratori di kirigami ed esposto all’Orticola 2024 di Milano.

    Per la realizzazione dei nostri lavori iniziamo ad esaminare attentamente il fiore che vogliamo riprodurre; lo scomponiamo nelle varie parti per disegnare su cartoncino le sagome dei petali, dei sepali, delle foglie e degli steli.
    Procediamo scegliendo le carte colorate di diverse grammature a seconda dell’effetto che vogliamo ottenere.
    Utilizzando le dime, ritagliamo e lavoriamo la carta colorata al fine di simulare il più possibile la realtà.
    Assembliamo i componenti con la colla vinilica e ne studiamo la disposizione per realizzare delicati ed eleganti fiori tridimensionali.

    Daniela Borri e Laura Orsi

    La mostra Giardino di Fiori è visitabile con apertura giornaliera dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16 alle ore 18.
    Ingresso a contribuzione responsabile.

    L'inaugurazione della mostra "Giardino di Fiori" è in calendario domenica 11 agosto alle ore 18.

    Scopri qui la Casa del Profumo "Feminis-Farina".

     

  • 13-08-2024 15:30 - 13-08-2024 17:30

    Martedì 13 agosto alle ore 15.30, nell'ambito della mostra Giardino di Fiori allestita nella Serra della Casa del Profumo Feminis-Farina, le curatrici Daniela Borri e Laura Orsi terranno il laboratorio per adulti "Fiori di Carta".

    Il laboratorio è finalizzato ad apprendere la tecnica di base per realizzare fiori utilizzando carte colorate di diverse grammature.
    Ogni partecipante realizzerà un ramo fiorito che potrà essere utilizzato come biglietto d’auguri o chiudi pacco.
    Durata: 1,30/2 ore
    Materiale a carico di ogni partecipante: matita, gomma, colla (Vinavil), forbici, panno morbido, utensile a punta (es. un ferro da maglia o qualsiasi oggetto sottile ed appuntito)
    Materiale fornito: carta, cartoncino
    Costo €15
    Massimo 12, minimo 6 partecipanti.
    Prenotazioni: casadelprofumosmm@gmail.com.

    La mostra "Giardino di Fiori" è visitabile fino a domenica 25 agosto con apertura giornaliera dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16 alle ore 18. Inaugurazione domenica 11 agosto ore

    Ingresso a contribuzione responsabile.

    Scopri qui la Casa del Profumo "Feminis-Farina".

     

  • Sentieri e Pensieri, Santa Maria Maggiore - ph. Susy Mezzanotte
    18-08-2024 18:00 - 25-08-2024 22:00

    Da domenica 18 a domenica 25 agosto 2024 torna Sentieri e Pensieri, il festival letterario diretto da Bruno Gambarotta. Anche quest’anno sono attesi in Val Vigezzo grandi protagonisti della cultura e della letteratura: molti gli autori e gli artisti che saliranno sul palco nel Parco di Villa Antonia e che andranno a comporre un ricchissimo calendario di appuntamenti, tutti a ingresso gratuito.

    Sostenuta e fortemente voluta per il decimo anno consecutivo dal Comune di Santa Maria Maggiore, la rassegna Sentieri e Pensieri è nata nel 2013 sotto l’egida del Salone Internazionale del Libro di Torino e dal 2018 è parte del circuito di Borgate dal vivo. Prosegue anche nel 2024 la collaborazione con Parco Nazionale della Val Grande.
    Per tutta la durata dell’evento sarà inoltre allestito un bookshop, gestito dall’Associazione Libriamoci degli editori e dei librai del Verbano Cusio Ossola, di cui fanno parte gli editori Grossi di Domodossola, Alberti di Verbania, La Pagina di Villadossola, Il rosso e il blu di Santa Maria Maggiore con le loro librerie omonime e l’editore Tararà di Verbania.

    Presto online qui.

    ph. slide Susy Mezzanotte

     

  • 14-09-2024 10:00 - 14-09-2024 18:00

    Dopo il successo dell’antologica di Enrico Cavalli allestita nei rinnovati spazi della Scuola di Belle Arti di Santa Maria Maggiore nell’estate e autunno 2023, dal 30 giugno al 3 novembre 2024 la Fondazione Rossetti Valentini presenta la mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi, dedicata a due allievi del maestro vigezzino.

    La nuova iniziativa, a cura di Lorella Giudici e Elisabetta Staudacher, intende ripercorrere la formazione e l’attività artistica di Gian Maria Rastellini (1869–1927) e del fratello Gian Battista Rastellini (1860–1926), anch’egli pittore e decoratore, originari di Buttogno. Tra i due, a distinguersi particolarmente nel mondo dell’arte è Gian Maria, mentre Gian Battista si dedica soprattutto al restauro. L’esposizione quindi tratta principalmente di Gian Maria, ma non manca di riservare uno spazio anche alle nature morte e ai ritratti eseguiti dal fratello.

    La mostra è organizzata dalla Fondazione Rossetti Valentini, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore, Fondazione Compagnia San Paolo, Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico, Museo dell’Emigrazione Vigezzina nel Mondo, Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli d’Ossola e Società Subalpina di Imprese Ferroviarie SSIF in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita, con il patrocinio di AICA Italia (Associazione Internazionale Critici d’Arte), della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano, della Fondazione Ciolina, della Collezione Poscio e di Asilo Bianco con il supporto dell’Archivio Rastellini, Big Ciaccio Arte e Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo.

    L'inaugurazione della mostra è in programma sabato 29 giugno alle ore 17.00 presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, con la presenza del Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo nell'ambito delle iniziative realizzate per il Weekend del Folklore.

    In caso di maltempo l'evento di inaugurazioen si terrà al Cinema Teatro Comunale, in via Melezzo, 4.

    La mostra Gian Maria Rastellini nella Milano di Grubicy e Tosi fino a domenica 8 settembre sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle ore 16 alle ore 18. Da sabato 14 settembre a domenica 3 novembre apertura solo sabato e domenica con lo stesso orario.

    Ingresso a contribuzione responsabile.

    Informazioni e dettagli sulla mostra: www.fondazionerossettivalentini.it